0 Shares 5 Views
00:00:00
12 Dec

MotoGP 2013: Pedrosa domina le libere di Sepang, penalty per Marquez

LaRedazione
11 ottobre 2013
5 Views

Le prime prove libere del Gran Premio di Malesia che si svolgerà domenica prossima sul circuito di Sepang sorridono alla Honda ed a Dani Pedrosa. Il pilota spagnolo, dopo la caduta rimediata nel GP precedente, voleva dimostrare al connazionale e capoclassifica Marc Marquez di non avere niente da temere ed ha sfoderato un’ottima prestazione lasciando Marquez ad oltre mezzo secondo di distanza, e prenotando la pole position di domani.

Subito dopo le Honda si sono classificate le Yamaha, ma alle spalle delle Honda non c’è Jorge Lorenzo, solo sesto, ma Carl Crutchlow che si è classificato 3° e Valentino Rossi al 4° posto. Meglio di Lorenzo ha fatto anche Bradl che con la sua Honda ha conquistato la 5° posizione provvisoria. Ancora una volta indietro le due Ducati ufficiali di Hayden e Dovizioso, che si è dovuto accontentare della nona piazza con quasi 2 secondi di distacco.

Jorge Lorenzo è stato l’unico dei piloti di testa che non ha migliorato nella seconda sessione, rispetto alla prima disputata nella mattinata. Dani Pedrosa è sceso in pista con molta determinazione, con la volontà di far vedere tutto il suo valore anche all’interno della scuderia, e nonostante i postumi della caduta in terra spagnola, curati qui con un trattamento a ” base di punture d’ape ” una volta abbassata la visiera del suo casco si è messo ad inanellare giri veloci, mentre il suo compagno di squadra, che ha la tranquillità che gli deriva dal netto vantaggio in classifica, cercava di prendere ” le misure ” al circuito di Sepang.

Le prestazioni della Yamaha su questo circuito intanto fanno pensare al peggio Jorge Lorenzo, che non è riuscito a trovare il giusto feeling con la moto, nonostante l’impegno nelle prove. Dopo le prove i piloti sono passati alle interviste, con un Pedrosa che dichiara “Oggi è andata bene ” e di provare un po’ di dolore quando sale in moto, data la durezza della sella, ma pensa di superare questo problema con l’assunzione di un prodotto antidolorifico, mentre nel suo staff si pensa anche a piazzare un piccolo cuscino sotto la tuta del pilota che diminuisca l’effetto degli urti.

Marquez, che ha ricevuto solo un punto di penalizzazione per i fatti di Aragon, ed è stato quindi di fatto graziato, ha dichiarato che potrà sicuramente raggiungere anche lui i tempi di Pedrosa, anche se in queste prove ha avuto qualche problema in fase di frenata. Per quanto riguarda il suo comportamento in pista è rimasto molto combattivo, come nei primi giri quando ha superato Hayden con una staccata al limite.

Marquez ha anche tenuto a sottolineare che se il distacco dal suo compagno di squadra è netto, mezzo secondo al giro, sul ” passo ” per la gara i due sono molto più vicini. Di umore diverso i due piloti Yamaha, con Valentino che guarda avanti prendendo le cose buone di questa prima sessione di libere e Lorenzo che continua a ” non capire ” il motivo dei continui scivolamenti della moto. Intanto tutti guardano già alla gara di domenica, per la quale è previsto anche l’arrivo della pioggia.

Vi consigliamo anche