0 Shares 7 Views
00:00:00
17 Dec

Super Bowl 2011: vincono i Green Bay Packers, Christina Aguilera sbaglia l’inno

dgmag - 7 febbraio 2011
7 febbraio 2011
7 Views

Alla fine hanno trionfato, quasi inaspettatamente, i Green Bay Packers del Wisconsin che hanno vinto il 45esimo Super Bowl battendo gli Steelers di Pittsburgh nel corso di una gara che è finita sul punteggio di 31 a 25 e che ha regalato alla cittadina del Wisconsin il quarto trofeo della storia.

Trasmessa dalla Fox, la gara è stata seguita da 100 milioni di persone che come ogni anno hanno permesso alle casse della NFL di riempirsi grazie anche alla presenza massiccia di personaggi famosi e illustri come i Black Eyed Peas che intrattenuto gli spettatori nell’intervallo, George Bush, Harrison Ford e Callista Flockhart, Michael Douglas e Caterina Zeta Jones, Alex Rodriguez e Cameron Diaz, Ashton Kutcher e Demi Moore.

E come ogni anno a far discutere è stata la performance dell’artista scelta per cantare l’inno nazionale: Christina Aguilera ha infatti sbagliato una strofa dell’inno nazionale e invece di cantare “o’er the ramparts we watched” ("sui bastioni che sorvegliavamo") ha intonato "what so proudly we watched" ("quello che guardavamo con tanto orgoglio").

Inutile dire che i patriottici americani presenti allo stadio si sono indignati e hanno iniziato a fischiare ed inveire contro la cantante facendo di fatto dimenticare quanto accaduto nel 2004 quando in molti si arrabbiarono perchè a Janet Jackson uscì il seno dalla maglietta dopo aver cantato con Justin Timberlake.

La figuraccia di Christina Aguilera:

Loading...

Vi consigliamo anche