2 Shares 18 Views
00:00:00
18 Dec

Tania Cagnotto, argento da 1 metro: ancora questione di centesimi!

LaRedazione - 24 luglio 2013
LaRedazione
24 luglio 2013
2 Shares 18 Views

Un argento che sa di beffa, quello conquistato dalla tuffatrice azzurra Tania Cagnotto nel corso dei mondiali di Barcellona nella specialità del trampolino da un metro. La medaglia d’oro è stata infatti vinta dalla cinese He Zi che ha scavalcato la figlia del grande Giorgio Cagnotto solo nell’ultimo tuffo in programma per soli dieci centesimi di punto.

La tuffatrice italiana si era presentata con molte ambizioni a questa gara, con la certezza di poter dire la sua anche per il primo posto. Per Tania Cagnotto si tratta del migliore risultato in carriera nelle competizioni singole in gare come i mondiali e le olimpiadi. Proprio a Londra lo scorso anno finì fuori dal podio, ancora una volta per una questione di alcuni centesimi di punto.

Nel suo palmares questa medaglia d’argento va ad aggiungersi alle quattro medaglie di bronzo conquistate nelle precedenti edizioni, tre nella specialità del trampolino da tre metri ed una nel trampolino da 1 metro, quest’ultima conquistata proprio nell’ultima edizione del mondiale. La cronaca della gara ha visto Tania Cagnotto partire subito bene con l’uno e mezzo ritornato carpiato che l’ha vista balzare subito in seconda posizione dandole tranquillità per il proseguo della gara.

Ed infatti nei tre tuffi eseguiti successivamente, il doppio e mezzo avanti carpiato, l’uno e mezzo ritornato carpiato e l’uno e mezzo rovesciato con un avvitamento e mezzo, ha ottenuto un punteggio migliore delle tuffatrici cinesi, sue dirette concorrenti per la medaglia d’oro, conquistando così la prima posizione con cinque punti di vantaggio sulla seconda in classifica, in attesa del quinto ed ultimo tuffo della finale. Il quarto tuffo, che per la tuffatrice italiana è sempre il più difficile del programma è stato valutato dai giudici con 61.10 punti. Nell’ultimo tuffo Tania Cagnotto aveva in programma uno dei suoi favoriti, l’uno e mezzo rovesciato carpiato, ed ha ottenuto 61.20 punti commettendo una leggera imperfezione, che non le ha consentito di superare la cinese He Zi. Dopo la gara la Cagnotto era naturalmente felice per la seconda medaglia conquistata in questa edizione dei campionati mondiali, ma nello stesso tempo delusa, perché ancora una volta è stata battuta con uno scarto minimo.

Nell’intervista ha sottolineato come questa sia la seconda beffa nel giro di un anno, ma che comunque la seconda posizione la appaga perché giunge al termine di una stagione iniziata male, con pochi allenamenti alle spalle, e quindi è un buon risultato. Prima della medaglia odierna Tania Cagnotto era già salita sul secondo gradino del podio mondiale, in compagnia dell’altra tuffatrice azzurra Francesca Dallapè, nella specialità del trampolino da tre metri sincronizzato, sempre alle spalle della coppia cinese.

Loading...

Vi consigliamo anche