0 Shares 8 Views
00:00:00
11 Dec

Finale Fed Cup 2013: l’Italia trionfa sulla Russia 4-0, decisiva Sara Errani

LaRedazione
4 novembre 2013
8 Views
Tennis Fed Cup 2013 Italia batte Russia

Sono bastati appena cinquantotto minuti per mettere fine alle speranze delle russe con un doppio 6-1 che decreta per la quarta volta il successo dell’Italia in finale della Fed Cup 2013 (i precedenti erano stati nel 2006, nel 2009 e nel 2010). Cinquantotto minuti durante i quali Sara Errani ha stracciato l’avversaria dopo che anche il doppio composto da Kanin Knapp e Flavia Pennetta aveva battuto Irina Khromacheva e Margarita Gasparyan.

Un successo annunciato, quello delle azzurre, la cui superiorità era stata ammessa anche dal capitano delle tenniste avversarie. D’altra parte la delegazione della Russia si era presentata a Cagliari per la finale con una formazione estremamente rimaneggiata per infortuni ed assenze eccelleti ma ciò non rende meno importante la vittoria delle italiane.

Questa la cronaca di un successo splendente. Il primo match non era iniziato bene con la Vinci che, a causa di problemi al collo, aveva un pò arrancato prima di riuscire a battere la Panova, ma la Errani aveva poi provveduto a vincere facilmente contro una giovanissima ed inesperta Khromacheva ed a sconfiggere anche la Kleybanova che rientrava sulla terra battuta dopo una lunga e difficile malattia. Il titolo, dunque, è tutto italiano e la vittoria non brilla certo di meno anche se ci sono state assenze pesanti nella compagine avversaria che portano il nome, ad esempio, di Sharapova, Makarova, Kuznetsova, Kirilenko, Vesnina e Petrova.

Il lungo cammino verso il trionfo era iniziato per le azzurre a Febbraio dello scorso anno quando a Rimini avevano battuto gli Stati Uniti, orfani però di Serena Williams e sorella ma anche di Sloane Stephens. Ad Aprile, poi, in semifinale era stata battuta 3-1 la Repubblica Ceca che era la vincitrice della passata edizione del torneo e non possono non tornare alla memoria le immagini splendide del trionfo di Roberta Vinci sulla Kvitova e sulla Safarova.

Non riesce a contenere la sua gioia l’allenatore Barazzutti che è sempre stato vicino alle sue atlete anche nei momenti più difficili, in parte causati da una stagione che ha visto parecchi infortuni e battute di arresto, come quelli che hanno visto protagonista proprio Sara Errani che ha vissuto un finale di stagione molto poco positivo.

Le Sorelle d’Italia, così come sono state ribattezzate le ragazze, hanno dimostrato nel campo centrale di Monte Urpinu tutto il loro valore, affrontando anche un inedito episodio: la protesta degli operai dell’Alcoa che sabato pomeriggio hanno contestato vivacemente la situazione della loro azienda, srotolando uno striscione di protesta e ricevendo non solo l’applauso dei cinquemila spettatori presenti ma anche l’attenzione dei media internazionali presenti sul campo per assistere alla finale di tennis della Fed Cup 2013.

Vi consigliamo anche