1 Shares 14 Views
00:00:00
12 Dec

US Open 2013: Nadal re nella finale contro Djokovic in un incontro feroce

LaRedazione
10 settembre 2013
1 Shares 14 Views

 

US Open 2013: Nadal re nella finale contro Djokovic in un incontro feroce, un atto conclusivo che sarà destinato ad essere ricordato a lungo, nell’ambiente ma in generale nel mondo dello sport. Questo perché al di là della vittoria in quattro set dello spagnolo, che con quest’ultimo trionfo a Flushing Meadows è riuscito a conquistare il suo tredicesimo torneo del Grande Slam della sua carriera, alcuni scambi hanno esaltato gli spettatori collegati televisivamente da tutto il mondo, che hanno potuto constatare come il maiorchino ed il serbo rappresentino ormai la massima espressione del tennis mondiale in assoluto. Sei-due, tre-sei, sei-quattro, sei-uno il risultato finale in favore di Nadal, in un match che è apparso forse meno equilibrato della straordinaria maratona della finale degli Australian Open che vide opposti i due campioni per oltre sei ore di gioco, ma che al di là di quanto possa suggerire il punteggio, è stata estremamente combattuta, con Nadal che è apparso completamente padrone della situazione solamente nel quarto ed ultimo set, quando ha potuto sprigionare la sua potenza atletica, sempre notevolissima, ed infliggere il colpo del ko al talentuoso serbo, che aveva speso tutte le energie per provare a ribaltare il risultato, purtroppo per lui senza successo, nel pirotecnico terzo set. Bisogna dire come nei primi due set i due assi della racchetta siano riusciti ad esprimere il massimo del loro potenziale. Praticamente perfetto Nadal nel primo contro un Djokovic pur reattivo e concentrato, ma lo spagnolo è apparso preciso quasi come una macchina; nel secondo, la reazione del serbo ha provocato un tennis più aggressivo e spettacolare da entrambe le parti, culminato con un incredibile scambio da cinquantaquattro colpi, destinato a restare nella leggenda del tennis. Passata questa fase, sul risultato di parità, nel terzo set Nadal è riuscito ad adeguarsi al meglio ai ritmi alti imposti da Djokovic, ritrovando la precisione del primo set ed evitando il sorpasso, che psicologicamente avrebbe avuto un effetto dirompente a favore del serbo. Il due a uno per Nadal ha avuto invece il potere di fiaccare Djokovic, che nel quarto set è riuscito a conquistare solamente un game, sovrastato come detto dalla forza dell’avversario, che si è confermato in uno stato di grazie sul cemento, considerando che è riuscito a vincere tutti e ventidue gli incontri disputati nella stagione in corso su questa superficie. Alla fine, applausi a scena aperta per tutti, con lo stesso Nadal che ha definito l’incontro appena terminato come il più emozionante di una carriera che lo porta, ora, ad essere il terzo tennista nella storia ad aver vinto il maggior numero di tornei del Grande Slam.

Vi consigliamo anche