0 Shares 10 Views
00:00:00
16 Dec

Tennis: Fognini crolla in finale ad Umago

LaRedazione - 29 luglio 2013
LaRedazione
29 luglio 2013
10 Views

Era un periodo davvero ottimo per il tennista natio di Sanremo: Fognini era infatto arrivato alla terza vittoria consecutiva di un torneo ATP ed alle spalle, aveva ben due vittorie a Stoccarda e Amburgo. Inoltre, un riconoscimento personale davvero succulento per un tennista, ovvero pareggiare la serie di vittorie consecutive del più grande tennista italiano di tutti i tempi, ovvero Adriano Panatta. Fognini però, si è dovuto accontentare di essergli subito dietro con 13 vittorie. Ma una piccola consolazione resta al ventiseienne tennista ligure, ovvero quella di essere salito a numero 16 del ranking mondiale. Non male di certo!

In Croazia però il periodo d’oro di Fabio Fognini ha subito una leggera battuta d’arresto contro lo spagnolo Tommy Robredo, tennista alla ventottesima posizione del ranking mondiale. Il nostro atleta sin dalle battute iniziali ha fatto subito vedere di non essere in palle come al suo solito e il risultato finale è abbastanza eloquente: uno 6-0, 6-3 che rimette Fognini con i piedi per terra.
Ma il ragazzo c’è, e non tarderanno sicuramente altre soddisfazioni personali.Vediamo però il match, con un vero e proprio bombardamento di palle buone dello spagnolo subito da Fognini durante tutto il primo set, con l’italiano che mai ha saputo rialzare la testa.

La reazione arriva, ma forse un po’ tardi. Solo nel secondo set Fognini ha avuto la palla del 3 a 1, un’occasione d’oro per mettere finalmente la testa avanti e provare ad allungare l’incontro strappando il terzo set. Ma non è giornata per “il Fogna” ed una lunga serie di errori gli fanno perdere ogni chance di portarsi a casa il secondo set. Robredo appare carico come non mai, non si limita solo ad aspettare l’errore del suo avversario ma lo mette in difficoltà facendolo correre con palle profonde. Lo spagnolo porta così il nostro Fognini allo sfinimento e l’italiano cede del tutto quando lo spagnolo si aggiudica il punto break nell’ottavo game.

Risultato Finale 6-0, 6-3 e tutti a casa! Le parole di Fabio Fognini al termine del game sono secche, amare, sanno quasi un po’ di scuse: “ho cominciato molto scarico” inizia il Fogna, “una volta che Robredo ha preso il largo è stato molto difficile ritornare in partita. E continua ripensando che comunque qualcosa di eccellente in questi ultimi tornei lo ha fatto vedere: “dispiace, ma sono state tre settimane bellissime e prima o poi doveva succedere. Complimenti a Tommy e al suo staff, è stata una partita dominata. Io devo scusarmi con quelli che sono venuti fin qui a sostenermi, facendo tanti chilometri di macchina. Non sono riuscito a dare quello che avrei voluto, ma in queste ultime tre settimane ce l’ho messa tutta”. Fognini rimane comunque un gran talento del nostro tennis e ci fa ben sperare per il futuro di questo sport con i colori della nostra bandiera. Dopotutto, numero 16 del mondo, non si arriva proprio per caso!

Loading...

Vi consigliamo anche