0 Shares 11 Views
00:00:00
16 Dec

Volley: parte oggi la Final Six di World League in Argentina

LaRedazione - 17 luglio 2013
LaRedazione
17 luglio 2013
11 Views

La nazionale italiana di pallavolo è arrivata in Argentina a Mar del Plata, dove da oggi si giocano le gare della final six di World League. La squadra di Mauro Berruto ha conquistato la qualificazione per la 19esima volta nella sua storia, raggiungendo il primo posto nel girone eliminatorio nel quale ha incontrato Russia, l’altra squadra qualificata del girone, Serbia, Iran, Germania e Cuba e nel girone D sarà testa di serie, affrontando i padroni di casa dell’Argentina e la Bulgaria.

Capitan Savani e gli azzurri debutteranno giovedì 17 luglio, alle 21.00 ora argentina, affrontando i bulgari, per poi scendere in campo nuovamente il giorno dopo alle 20.00 contro l’Argentina. Per le semifinali della World League che si giocheranno sabato 20 luglio si classificheranno le prime due formazioni del girone, mentre l’altro comprende Russia, Canada e Brasile.

Il viaggio della nazionale azzurra dopo l’arrivo a Buenos Aires è proseguito in pullman fino a Mar del Plata. Dopo l’arrivo, nella serata di ieri, il coach italiano ha portato subito i suoi ragazzi sul campo di gara per un leggero allenamento. Le partite della nazionale italiana di volley saranno trasmesse in diretta dalla Rai. Tra i componenti della pattuglia italiana che ci rappresenterà in Argentina c’è anche Andrea Giani, che proprio a Mar del Plata 14 anni fa faceva parte della nazionale italiana guidata da Andrea Anastasi che conquistò il titolo vincendo la finale contro i fortissimi cubani.

Ricordando i compagni che erano insieme a lui in quella meravigliosa avventura come Mastrangelo, Fei, Vermiglio e Rosalba, Andrea Giani ricorda che anche allora il gruppo era molto rinnovato, come quest’anno e seppe portare a termine un’impresa durissima, ma fortemente voluta, e si augura di vedere il bis, riscontrando molte similitudini fra il gruppo di allora e quello di oggi, anche se riconosce le difficoltà di affrontare sestetti avversari con elevati valori fisici e tecnici. Per quanto riguarda la squadra ha parlato capitan Savani, uni dei protagonisti principali insieme a Birarelli, Zaitsev e Parodi della cavalcata vincente della fase eliminatoria.

Cristian Savani è uno dei più esperti della formazione di Mauro Berruto, è alla sua quinta finale di World League, dove ha esordito nel 2003 a Madrid e non nasconde le difficoltà che gli azzurri dovranno affrontare ma si dice anche contento di potersi confrontare, nell’anno successivo al terzo posto olimpico e con una nazionale molto rinnovata, con le migliori formazioni del panorama mondiale. Secondo Savani, che ricorda bene il suo esordio, soprattutto per i più giovani l’atmosfera magica che si respira nelle fasi finali e decisive di una manifestazione porterà importanti esperienze.

Loading...

Vi consigliamo anche