0 Shares 20 Views
00:00:00
17 Dec

Amici 9 serale, tutte le informazioni

dgmag - 17 gennaio 2010
17 gennaio 2010
20 Views

Stasera, si aprono i battenti della nona edizione serale di “Amici”, il talent show di Canale 5 ideato e condotto da Maria De Filippi.

Il programma si propone ancora una volta di ricercare il talento, di scoprirlo, coltivarlo e farlo conoscere al pubblico. Un format, quello di “Amici”, che da nove stagioni tiene incollati ai teleschermi milioni di spettatori, che seguono da vicino il percorso artistico dei giovani talenti, si appassionano ai loro sogni, tenendo le dita incrociate per il loro favorito.

Amici di Maria De Filippi: al via su Canale 5 la fase serale della nona edizioneMaria De Filippi, al timone del programma da lei ideato, lo conduce con successo e partecipazione. L’evoluzione naturale di “Amici”, negli anni, ha portato la conduttrice a seguire sempre più da vicino le vicende dei ragazzi che fanno parte di anno in anno della scuola del talento televisivo. Sono loro i veri protagonisti, le loro storie umane e il loro progredire artistico.
Sono loro che determinano l’andamento e lo sviluppo dello show. Sono loro l’essenza, la linfa vitale di questo programma.

Le giornate di studio a Cinecittà sono cadenzate da una quotidianità didattica e disciplinare che li costringe a confrontarsi con gli adulti: il corpo accademico, il pubblico, i giornalisti e i discografici.

Categorie di professionisti che hanno maggiore esperienza e competenza sotto tanti punti di vista e che insegnano loro ad affrontare anche paure e debolezze senza perdere di vista il fatto che la loro giovane età porta spensieratezza, voglia di sognare, di fantasticare, di allacciare relazioni amicali e sentimentali che talvolta distraggono dallo studio.

“Amici” è l’esempio per eccellenza di un programma in grado di generare talenti che richiamano l’attenzione delle majors discografiche, dei produttori di teatro e delle grandi etoiles della danza nazionale ed internazionale e non solo…

Da questo “nuovo” scenario di mercato è nato un importante legame tra la trasmissione e il mondo del lavoro nello spettacolo.

Ai ragazzi si offrono vere e proprie opportunità di crescita nel lavoro. La grande novità di questa stagione per l’appunto è che si apre un’opportunità professionale nei Teatri d’Italia.

In campo musicale si schierano 5 grandi etichette pronte a produrre e distribuire i dischi dei nuovi talenti. Ciascuna etichetta discografica, rappresentata dal suo Presidente o da un incaricato, ha avuto durante la stagione la possibilità di esprimere il proprio interesse verso due allievi della scuola, con l’obiettivo di instaurare un dialogo professionale con la possibilità di cambiare obiettivo e idea ogni qual volta lo ha ritenuto opportuno.

Hanno espresso le loro preferenze: Rudy Zerbi, Presidente Sony; Alessandro Massara, Presidente Universal; Marco Alboni, Presidente Emi; Stefano Senardi, Senior Consultant Sugarmusic Publishinge Marcello Balestra, Direttore Artistico Warner. Nel corso della Fase Finale i discografici dichiareranno e presenteranno un progetto ufficiale per i loro prescelti. Lo stesso comportamento vale per gli allievi di danza.

I grandi teatri del mondo e i grandi professionisti del settore stanno con gli occhi puntati alla ricerca di nuovi talenti su cui investire. Tre compagnie tra le più prestigiose a livello internazionale, Jose’ Limon di New York, Boston Ballet e Teatro San Carlo di Napoli osservano i ballerini della classe di “Amici” e sono pronte ad arruolare tre promesse della danza con veri e propri contratti della durata di un anno.

Ad investire sul talento dei giovani ragazzi del programma non sono solo gli operatori del settore, ma “Amici” è riuscita a convincere un’importante marchio italiano, Tezenis, a scommettere sul loro talento. Tezenis infatti sosterrà i tre prescelti dai direttori dei teatri, non solo con le tre borse di lavoro, ma anche con un fondo a cui potranno attingere per il loro mantenimento all’estero o comunque lontani da casa.

E’ stata sia la commissione interna sia una commissione esterna di professionisti a valutare gli allievi e decidere – secondo un criterio meritocratico – chi di loro ha le qualità per concorrere alla fase finale del programma.

Sono 6 con accesso per il Canto:

l’emiliano Matteo Macchioni, 26 anni; Loredana Errore, 24 anni, di Agrigento; Emma Marrone, 25 anni, vive a Lecce; il milanese Davide Flauto, 21 anni (la partecipazione è in dubbio); Angelo Iossa, 22 anni, di Caserta e la più giovane di tutti Anna Altieri, 18 anni.

Sono 2 con accesso come Cantautori:

Pierdavide Carone, 21 anni, nato a Roma, vive in provincia di Taranto; Enrico Nigiotti, musicista, 22 anni, livornese.

Sono 6 con accesso come Ballerini:

i tre ballerini classici Borana Qirjazi, 19 anni, nata a Tirana; Rodrigo Almarales Gonzalez, 19 anni, da Cuba; Grazia Striano, 22 anni, napoletana; per il moderno: Elena D’Amario, 19 anni, nata a Pescara; Michele Barile, 21 anni e Stefano De Martino,19 anni, di Torre Annunziata.

Da sabato scorso i ragazzi sono schierati in due squadre contrapposte – la Squadra Bianca e la Squadra Blu – e vivono separati nelle casette di Cinecittà. Nessun contatto tra loro, nessuna possibilità di interagire con l’esterno.

Per tutto il periodo del serale il loro unico obiettivo è quello di curare al meglio la preparazione tecnica ed artistica in vista delle sfide tra squadre, che si svolgono in diretta televisiva la domenica sera nella scenografica cornice dello Studio 5 di Cinecittà in Roma, celebre Teatro di posa voluto dal Maestro Federico Fellini e set di tanti suoi film.

Per ogni vittoria c’è una squadra che va avanti ed una che perde un proprio componente, finché dalla competizione emerge il vincitore.

La valutazione delle singole prove viene affidata al pubblico a casa che attraverso il televoto (al numero 894100 o tramite sms al numero 48425) decreta la vittoria di una squadra sull’altra.

Per garantire uno svolgimento meritocratico della competizione le esibizioni degli allievi sono giudicate da una supercommissione di esperti, formata, oltre che dai professori interni della scuola, da prestigiosi professionisti dello spettacolo.

La commissione di gara prevede la presenza dei commissari esterni: Platinette (Mario Coruzzi), opinionista e critica televisiva; il Maestro Giuseppe Carbone, Direttore del Teatro San Carlo di Napoli; i coreografi Luciano Cannito,Direttore del Teatro Massimo di Palermo, Gheorghe Iancu, esponente della danza classica internazionale e Marco Garofalo, coreografo televisivo. E ancora il vocal coach Luca Jurman; l’autore e regista teatrale Patrick Rossi Gastaldi. A rappresentare lecinque major discografiche: Rudy Zerbi, Presidente di Sony Music Italy; Marco Alboni, Presidente della Emi Music Italy; Stefano Senardi, Senior Consultant Sugarmusic Publishing; Alessandro Massara, Presidente della Universal e Marcello Balestra, Direttore Artistico dell’etichetta Warner Music Italy.

Siede al tavolo il corpo docente della scuola formato da: Loretta Martinez, Sergio La Stella, Alessandra Celentano e Steve La Chance per la Squadra Blu; Grazia Di Michele, Charlie Rapino, Garrison Rochelle e Michele Villanova per la Squadra Bianca.

Ad accompagnare i ragazzi nelle loro esibizioni un nutrito corpo di ballo che vede come new entry: Arduino Bertoncello, più voltecampione italiano di danza jazz e show dance, Francesco Mariottini, finalista della settima edizione di “Amici” e vincitore del premio della critica, Marbelys Zamora, della scuola di danza di Cuba  e Martina Nadalini, già ballerina nei più importanti programmi televisiviitaliani; accanto a loro i professionisti: Anbeta Toromani, Amilcar Moret Gonzalez, Eleonora Scopelliti, Josè Perez, Kledi Kadiu e Valerio Pino.
 
La danza internazionale è rappresentata per il quarto anno consecutivo dal coreografo Daniel Ezralow e dai sei ballerini professionisti della sua compagnia: Amanda Kay, Ayo Jackson, Chae Martinez Hill, Marcus Bellamy, Michael Cothren Pena e Natalie Lomonte.

Il Maestro Peppe Vessicchio dirige l’orchestra Dimi, composta da 45 elementi. Maestro sostituto Pino Perris.

Quest’anno la posta in gioco è ancora più alta, perché oltre a decretare il vincitore del talent show si offre una chance concreta a tutti i più meritevoli di mostrare il proprio talento e compiere un primo passo nel mondo dello spettacolo.

Loading...

Vi consigliamo anche