0 Shares 12 Views
00:00:00
11 Dec

Annozero su Rai 2 da stasera con Marco Travaglio

24 settembre 2009
12 Views

E’ tutto pronto per la prima puntata della nuova edizione di Annozero di stasera: lo fa sapere la Rai che diffonde un comunicato contenente tutte le informazioni su temi, ospiti e argomenti affrontati da Santoro e dalla sua redazione.

C’è un pericolo per la libertà di espressione in Italia? Ci sono domande proibite? Ci sono giornalisti indesiderati e trasmissioni all’indice?

Come anticipato, la prima puntata di Annozero si chiama Farabutti e andrà in onda stasera alle 21 su Raidue.

Ospiti di Michele Santoro il segretario del Pd Dario Franceschini, il deputato del Pdl Italo Bocchino, il direttore di Libero Maurizio Belpietro, il direttore de L’Unità Concita De Gregorio e il giornalista Enrico Mentana. I servizi di questa puntata sono realizzati da Corrado Formigli e Luca Bertazzoni.

Marco Travaglio sarà presente come editorialista, come voluto a ogni costo dalla trasmissione, e non come ospite come invece avrebbe voluto la dirigenza della Rai; presente anche Vauro con le sue vignette.

Nonostante la presenza in video di Travaglio, il giornalista non è stato ancora contrattualizzato e la Rai continua a prendere tempo con il dg Masi che fa sapere di aver inviato all’Agcom (cosa mai accaduta prima in Italia) un fascicolo per verificare se la passata diffida per le affermazioni di Travaglio su Renato Schifani possa essere in qualche modo vincolante, o incidere ancora oggi, considerando la pesante sanzione di 90 milioni di euro (il 3%), ora sospesa perché il procedimento è in appello.

Va detto comunque che siccome la diffida aveva carattere generale e riguardava anche le affermazioni di Beppe Grillo sul presidente Napolitano, il pronunciamento dell’Agcom non avrà parere vincolante e la scelta spetterà solo a Masi che si assume la piena responsabilità su "chi deve decidere se accettare o meno un collaboratore esterno".

Intanto oggi si riunisce il Cda che dovrebbe occuparsi di nomine solo la prossima settimana; la partita è aperta sulla Direzione di Raitre e Tg3 (il Pdl spingerebbe per sostituire Ruffini con Minoli alla rete e Di Bella con la Berlinguer al Tg), ma anche sulla vicedirezione di Raidue dove la Lega vorrebbe spostare Gianluigi Paragone con una delega di peso e del Gr.

Ma non è escluso che il dibattito tocchi anche la vicenda Travaglio e le affermazioni di Masi sul servizio pubblico, parole che sono sostanzialmente uguali a quelle usate da Silvio Berlusconi la scorsa settimana durante Porta a porta.

Vi consigliamo anche