Brothers and Sisters, applausi al Roma Fiction Fest

La serie della ABC Brothers and Sisters (BaS) incentrata sulle vicende della vita quotidiana della famiglia californiana Walker costellata da divorzi, infedeltà, contraddizioni, amori, tragedie e lutti, è sbarcata al Roma Fiction Fest.

La famigia è composta dalla madre Nora Holden (la straordinaria Sally Field) e dai suoi cinque figli: Kitty la conservatrice (Calista "Ally Mc Beal" Flockart), Justin l’eroe di guerra (Dave Annabel), Tommy il latin lover (Balthazar Getty), Sarah (Rachel Griffiths) e Kevin l’avvocato gay (Matthew Rhys).

Alla conferenza stampa del Roma Fiction Fest erano presenti gli straordinari attori Luke Macfarlene ( l’indimenticabile soldato Dumphy nella serie tv Over There), Balthazar Getty (Strade Perdute, Shadow Hours) e Dave Annabel (Reunion, Little Black Book).

D: Quale è la ragione del grandissimo successo di BaS?

R B Getty: E’ una serie classica e contemporaneamente molto originale. Riesce a parlare di temi, argomenti riguardanti la vita quotidiana della famiglia americana senza inserire violenza, dinosauri o bombe. E’ una storia semplice e avvincente sulle persone e sui loro step di vita.

R D Annabel: La realtà viene trasportata sul piccolo schermo. Lo spettatore sa perfettamente che si tratta di una fiction, ma vorrebbe lo stesso far parte della famiglia Walker.

D: D. Annabel, ci parli del suo personaggio Justin Walker.

R: Justin torna dall’Iraq e ha seri problemi di droga. E’ una storia molto importante ed è la prima volta che la si racconta in prima serata. Molto spesso i nostri commilitoni tornano e non hanno l’opportunità di parlare e descrivere il proprio senso di smarrimento nella società. Sono contento che con il mio personaggio posso fare da portavoce.

D: Quali sono gli aspetti negativi di un lungo serial televisivo?

R D. Getty: E’ dura fare una serie tv, ma si ha una grande visibilità che porta ad aprire nuovi  capitoli nella carriera. Si lavora 9 mesi su 12, si ha poco tempo per la famiglia e le vacanze, ma è un lavoro e una passione e di conseguenza è un peso sopportabile.

 

D: Potete parlarci delle "sorelle"?

R D. Annabell: Ora che non ci sono, siamo liberi di sparlare alle loro spalle. Scherzo ovviamente! Calista è fantastica, è molto divertente e brillante. Penso che da BaS in poi, verrà associata a Kitty e non più ad Ally Mc Beal.

R B Getty: Sally Field, la mamma, è sempre molto professionale e preparata. E’ la prima ad arrivare sul set e tutti abbiamo molto da imparare da lei. Quando scherziamo troppo, lei è subito pronta a chiamarci all’ordine.

D: Cosa accomuna i personaggi agli attori che li interpretano?

R B. Getty: Il mio personaggio è molto affascinante e insegue il sogno americano. Posso dire che lo ammiro, ma sono molto diverso da lui, così come sono diversi i ruoli che ho interpretato in precedenza.

R D. Annabel: Io e Justin siamo simili, abbiamo senso dell’umorismo, ma forse lui mi supera per la sua cura maniacale dei capelli.

 

D: L. Macfarlene interpreta Sotty Wandell, il fidanzato di Kevin. Come si trova a lavorare con il suo partner lavorativo?

R: Mi trovo molto bene. Matthew è una persona straordinaria e ci frequentiamo anche fuori dal set, ma non in senso affettivo. Lavoriamo molto sui nostri personaggi e siamo in sintonia perfetta.

Brothers and Sister, il telefilm campione Auditel italiano, è attualmente arrivato alla seconda stagione e trasmesso su Fox Life (Sky).