0 Shares 15 Views
00:00:00
13 Dec

Dahlia Tv chiude, Mediaset Premium ne trae vantaggio

14 gennaio 2011
15 Views

Dahlia Tv, la piattaforma del digitale terrestre nata nel 2009 da una costola di Telecom Italia Media, chiuderà a breve ed è bagarre su ciò che accadrà sia a livello di diritti televisivi relativi al calcio, sia per quel che riguarda gli abbonati, sia per quanto riguarda i lavoratori e il regime di concorrenza nel settore che viene a decadere del tutto.

In primis ci si chiede: cosa ne sarà dei 300.000 abbonati che hanno scelto di seguire le otto squadre di Serie A e tutta la serie B su Dahlia? Saranno risarciti e, semmai, come? O saranno costretti a migrare verso Mediaset Premium pagando di più? Adoc e le associazioni dei consumatori chiedono che Dahlia rispetti gli obblighi contrattuali fino alla fine della stagione per evitare di arrecare danno agli abbonati.

Una domanda che traghetta direttamente al secondo problema: il passaggio dei diritti di tutte le squadre a Mediaset Premium e l’abbattimento, di fatto, del regime concorrenziale nel digitale terrestre a favore di un regime monopolistico in cui a farla da padrone sarà proprio la piattaforma di Mediaset.

Ci si chiede poi che fine faranno i dipendenti di Dahlia Tv che si troveranno senza lavoro in un mercato tv sempre più in crisi a livello occupazionale.

Ricordiamo che la crisi di Dahlia è nata nel momento in cui i soci svedesi di Airplus Tv hanno deciso di non approvare la ricapitalizzazione di 150 milioni di euro per sostenere il business plan triennale a seguito della constatazione che il numero di abbonamenti raggiunti, 300.000, non bastava a coprire l’investimento (ne sarebbero serviti minimo 350.000).

Vi consigliamo anche