0 Shares 9 Views
00:00:00
18 Dec

Daniela Santanchè a Domenica Cinque, è di nuovo rissa

dgmag - 8 novembre 2009
8 novembre 2009
9 Views

Barbara D’Urso si era scusata per essere caduta nella provocazione di una rissa legata all’omosessualità ma ecco che, proprio oggi pomeriggio, ci è cascata nuovamente dando l’impressione che la sua sia solo una tattica ben studiata a tavolino.

Stavolta la protagonista è la leader del Movimento per l’Italia, Danila Santanchè, che intorno alle 14.54 è intervenuta sul tema del Crocifisso nelle aule scolastiche esprimendosi in maniera veemente contro Maometto.

Arrivando a sostenere che Maometto era "un pedofilo" per aver sposato una bambina di 9 anni; è quasi rissa con gente dal pubblico che interviene contro la Santanchè, e la D’Urso che si agita per dire che rispetta la decisione della Corte europea ma dal suo camerino il Crocifisso non si toglie.

Appare chiaro che, oltre all’evidente voglia della Santanchè di creare polemiche sterili a tutti i costi, anche Barbara D’Urso e la sua gang sguazzino nel mare magnum del ridicolo televisivo lanciandosi in scuse postume che sanno tanto di preparato.

Eccole, infatti, arrivate puntuali alle 19.50: "Domenica Cinque si è svolto oggi un dibattito molto acceso sul crocefisso e sono state anche purtroppo usate espressioni offensive nei confronti della religione islamica che io non posso in nessun modo approvare e dalle quali mi dissocio insieme a tutto lo staff del programma. Il dibattito anche molto acceso deve sempre avere come limite il rispetto per le opinioni e le fedi di tutti".

Lasciamo a voi le considerazioni su quanto accaduto:

Loading...

Vi consigliamo anche