0 Shares 12 Views 1 Comments
00:00:00
16 Dec

Daniele Luttazzi a Rai per una notte, video

La Redazione - 26 marzo 2010
La Redazione
26 marzo 2010
12 Views 1

E’ stato accolto con un’ovazione Daniele Luttazzi, uno dei grandi protagonisti della kermesse di Michele Santoro Rai per una notte, trasmessa in vario modo ieri sera sulla tv meno tradizionale e su Internet.

L’epurato di lusso Luttazzi si è presentato al PalaDozza di Bologna con la solita effervescenta e la solita faccia tosta, non lesinando battute a raffica sul Governo, sull’informazione e sulla Rai e regalando un monologo esplicito sul rapporto tra Berlusconi e gli italiani tutto giocato sull’"equivoco" del sesso.

Luttazzi è entrato fingendo di salutare il pubblico di Rai uno e del teatro delle vittorie di Roma, ha aggiunto che lo sketch era stato approvato dalla Cei e ha poi iniziato la sua digressione.

Ha sostenuto di non comprendere come mai la fiducia nei confonti di Berlusconi da parte degli italiani superi il 60% "nonostante sia reazionario, nonostante i conflitti interessi, emergenze gestite da cricche, razzismo di stato, leggi ad personam, etc, etc.." e ha aggiunto che questa fiducia si può spiegare solo se ragioniamo in termini di rapporti sessuali anali concludendo che l’Italia si trova nella terza fase del rapporto, quello in cui gode invece di sentire dolore.

La prima fase, secondo il comico, prevede il progetto di penetrazione del "sodomizzatore", la seconda fase funziona grazie al servilismo dei giornalisti e alla nullità dell’opposizione la terza, quella in cui secondo Luttazzi ci si trova adesso in Italia, arriva quando si prova "orgasmo da sottomissione".

Luttazi ha concluso il monologo  ricordando che "odiare i mascalzoni è cosa nobile" perchè a significa elogiare gli onesti.

Tutto l’intervento di Daniele Luttazzi durante Rai per una notte:

Loading...

Vi consigliamo anche