Donne Assassine, da domani su FoxCrime

Un universo femminile popolato da feroci inquietudini che si trasformano in ossessione e infine in tragica vendetta: questo è Donne Assassine, la nuova serie prodotta da Wilder per Fox Channels Italy in collaborazione con Fox Factory Europe e in onda in prima visione assoluta su FoxCrime dal 16 ottobre ogni giovedì alle 21.55.
 
Per la regia di Alex Infascelli e Francesco Patierno, Donne Assassine si compone di otto crime movie tutti liberamente ispirati a reali fatti di cronaca nera; la serie affronta il tema della ribellione femminile, della rivincita delle donne mostrate nell’anticonvenzionale ruolo del carnefice piuttosto che in quello stereotipato della vittima.

La sigla di Donne Assassine è cantata da Carmen Consoli
e la serie vanta un cast d’eccezione composto da alcune delle più significative interpreti del cinema italiano: Marina Suma, Martina Stella, Sandra Ceccarelli, Claudia Pandolfi, Caterina Murino Valentina Cervi, Ana Caterina Morariu, Violante Placido, Sabrina Impacciatore, Donatella Finocchiaro, e Livia Bonifazi. Tra gli interpreti maschili Giuseppe Battiston e Giorgio Colangeli.

Le protagoniste sono donne all’apparenza normali ma che in realtà nascondono passioni brucianti e covano risentimenti che le porteranno a diventare efferate assassine. Spinte dai moventi più disparati, ciascuna di loro porta dentro di sé i segni di una ferita non completamente rimarginata, di un trauma irrisolto che affonda le sue radici nel passato. La loro disperata ribellione finisce per rivelarsi una liberazione distruttiva e autodistruttiva che le condanna a trasformare i propri sogni di felicità in incubi sanguinosi per loro stesse, per gli uomini oggetto del loro amore e per le altre donne fonte del loro tormento.

Otto donne per otto storie, ciascuna incentrata su un’ossessione che diventa la tragica protagonista della scena.

E’ infatti la gelosia ad essere al centro di Chiara, l’episodio che, per la regia di Alex Infascelli, dà il via alla serie; Chiara (Sandra Ceccarelli) da anni vive nel terrore che suo marito Edoardo possa tradirla o, peggio ancora, lasciarla per un’altra donna. Così nessuno si sorprende quando Chiara, dopo l’ennesimo cambio di casa, si convince che Manuela (Claudia Pandolfi), la vicina del piano di sopra, si chiami in realtà Annalena e sia l’amante di Edoardo. Manuela si vede aggredire dalla nuova inquilina e chiede aiuto alla suocera che vive con lei dalla morte del giovane marito. La donna però minimizza. Tutti sembrano non vedere la gravità della situazione anche quando Chiara comincia a pedinare Manuela e ad assalirla fisicamente. A nulla servirà l’impegno dello psicanalista dal quale Edoardo trascina la moglie, il vortice ossessivo ha già disegnato il suo corso. Ora per le due donne non resta che aspettare la mossa dell’altra.

Otto storie che raccontano otto modi di essere donna e un unico tratto distintivo: la libertà, anche per le donne, di perdere la testa.