Dr. House 4: ultimi episodi a settembre!

Mercoledì 12 marzo alle 21 su JOI/Premium Gallery, andrà in onda l’ultimo appuntamento con il Dr. House ma non è finita qui perchè la quarta stagione tornerà a settembre con 4 nuovi episodi in anteprima assoluta per l’Italia.

Questa nuova edizione ha visto protagonista un House ancora più burbero e fuori da ogni regola, alle prese con temi forti come la vita dopo la morte e argomenti di attualità come la critica alla politica sanitaria dell’amministrazione Bush; gli autori hanno poi utilizzato la liturgia del reality show per la selezione dei nuovi assistenti e hanno ideato una sceneggiatura con continui rimandi e riflessioni sulla tv e i suoi meccanismi.

L’episodio, in onda domani su Mediaset Premium, è stato l’ultimo girato prima dello sciopero degli sceneggiatori USA e per questo motivo le vicende di House e dei suoi assistenti non sono concluse; in America le nuove puntate partiranno su Fox lunedì 28 aprile mentre i telespettatori italiani le vedranno in anteprima a settembre su JOI.

Ma quali sono stati gli avvenimenti salienti di questa quarta stagione del Dr. House?

Nel terzo episodio, House si è indotto un arresto cardiaco per capire se esiste l’aldilà perché un paziente sosteneva di aver visto qualcosa mentre è rimasto incosciente a causa di un incidente stradale.

Nel quinto, dal titolo Sindrome dello specchio, la citazione si è spostata sul piano politico; in particolare il geniale medico, interpretato da Hugh Laurie, si è scagliato contro le politiche sanitarie dell’amministrazione Bush. House ha chiesto a una folla di pazienti radunati nell’atrio della clinica: "chi di voi non ha un’assicurazione sanitaria?". Quando la maggior parte degli interpellati alza la mano, il medico risponde: "Michael Moore aveva ragione" poi ordina "stanze private e costosi esami diagnostici per tutti questi pazienti" e dopo aver alzato il pugno sinistro (nel destro ha il bastone) esclama: "Fight the power", combatti il potere.

Lo scorso 3 febbraio, la serie ha conquistato un nuovo record di ascolti negli USA; l’episodio in onda dopo il Superbowl ha registrato una media di oltre 29 milioni di telespettatori, il miglior risultato ottenuto dal telefilm finora.