0 Shares 16 Views
00:00:00
15 Dec

Dr. House impazzisce alla fine della quinta stagione, il video

10 giugno 2009
16 Views

Da domani in prima serata su Joi, digitale terrestre di Mediaset, partono gli episodi inediti della quinta stagione di Dr. House e si tocca quota 100 da quando la serie ha debuttato nel 2004 e proprio nello stesso giorno Hugh Laurie, l’attore che interpreta il medico più famoso del momento, compie 50 anni.

Come se non bastasse questa seconda parte della stagione (i prossimi 12 episodi che andranno in onda sul digitale terrestre Mediaset Premium si concluderanno il 16 luglio), avrà un epilogo shock con il matrimonio di Chase (Jesse Spencer) e Cameron (Jennifer Morrison), il suicidio di Kutner (Kal Penn) e lo smarrimento finale di House (Hugh Laurie).

Nel centesimo episodio, dal titolo Il bene più grande (The Greater Good), non ci sono colpi di scena particolari ma, come spesso accade nei copioni di House, si sciolgono dei “nodi” importanti e significativi.

Finalmente Wilson comincia a superare ed elaborare la morte di Amber. Foreman, per amore di Tredici, mette a repentaglio la sua carriera sottoponendola a sua insaputa ad una terapia sperimentale e molto pericolosa. La Cuddy ritrova l’equilibrio tra carriera e maternità che nelle puntate precedenti l’aveva messa non poco in crisi.

Quindi niente di esplosivo ma si intuisce che la seconda parte di questa stagione volgerà verso un epilogo davvero pieno di colpi di scena.

Centesimo episodio a parte, quello che attende gli appassionati del medical drama più rivoluzionario degli ultimi tempi è davvero esplosivo.

Un matrimonio (quello tra Chase e Cameron), un funerale (il dottor Lawrence Kutner si suicida in circostanze non chiare, nella realtà l’attore Kal Penn ha trovato lavoro alla Casa Bianca, nell’ufficio relazioni pubbliche del Presidente Obama) e lo smarrimento di House saranno gli ingredienti di queste nuove puntate che si concluderanno il 16 luglio su Joi.

Lo aveva detto l’ideatore di Dr. House, David Shore: "una delle cose che amo di più di questo show è il poter fare dei cambi radicali, concentrandoci non tanto sulla medicina quanto sui personaggi. E in futuro porremo l’attenzione molto più sulle vicende personali, anche se la serie non cambierà".

Shore si è detto "maledettamente preoccupato" per quello che House potrebbe fare in futuro, anche se è la sua stessa "tendenza all’autodistruzione che apre in continuazione nuovi scenari".

Ma gli appassionati del telefilm possono dormire sonni tranquilli perchè House durerà a lungo, soprattutto perché il suo protagonista, Hugh Laurie, ha firmato a inizio stagione un contratto tra i più proficui di Hollywood per una cifra di 9 milioni di dollari l’anno.

Il nuovo accordo con la Fox porterà nelle tasche dell’affascinante attore 400.000 dollari a episodio e garantirà alla popolare serie tv una lunga vita, almeno fino alla stagione 2011-2012. Con questo mega compenso, Laurie è secondo solo al collega William Petersen, il Grissom di CSI che guadagna 600 mila dollari a puntata.

Loading...

Vi consigliamo anche