0 Shares 24 Views
00:00:00
18 Dec

Earth Day 2010, programmazione in tv

dgmag - 22 aprile 2010
22 aprile 2010
24 Views

Si celebrano oggi i 40 anni dell’Earth Day che venne fondato ufficialmente il 22 aprile del 1970 quando venti milioni di americani risposero all’invito del senatore democratico del Wisconsin Gaylord Nelson e aderirono alla prima manifestazione in difesa del pianeta.

Per qussto l’edizione celebrativa di quest’anno sarà davvero incredibile e attraverserà 190 Paesi con migliaia di iniziative previste nelle maggiori città: da Washington a Kabul, da Banjul a San Paolo del Brasile passando per Città del Capo, Singapore, Pechino, Taipei e tutte le capitali europee tra cui la nostra Roma.

Al centro delle celebrazioni il concerto di domenica al National Mall di Washington, lo stesso in cui nel 1963 Marthin Luther King pronuncio’ il famoso I have a dream; sul palco si alterneranno personaggi e star mondiali della causa ambientalista, da Sting al regista James Cameron, da John Legend al reverendo Jesse Jackson.
Questa invece la programmazione televisiva prevista in occasione dell’Earth Day 2010.

Sky Tg24:

Sky Tg24 dedica tre giorni all’Earth day. Il canale all news diretto da Emilio Carelli infatti,a partire fino al 23 aprile, propone la massima copertura delle iniziative promosse in Italia e in tutto il mondo in occasione della 40° Giornata mondiale della terra in programma il 22 aprile.
Per favorire una riflessione sullo stato di salute del pianeta, la sensibilizzazione e l’informazione dei cittadini sui temi legati alla salvaguardia dell’ecosistema, in ogni edizione del telegiornale trovano spazio servizi, interviste, collegamenti con i corrispondenti del canale e ospiti, fra cui: Sandro Boeri, direttore di Focus; Angelo Bonelli, leader dei Verdi; Rosalba Giugni, presidente di Marevivo; Giorgia Meloni, ministro della Gioventù; Giuseppe Onufrio, direttore Campagne di Greenpeace, Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente e Francesca Santolini autrice del libro “Passione verde”.
Anche i consueti approfondimenti del canale vertono sui temi ambientali. Paola Saluzzi nelle puntate di Sky Tg24 Pomeriggio, del 21 e 23 aprile in onda alle 14.35, ne parla fra gli altri con: Sherin Salvetti, vicepresidente Fox Channels Italia; Diego Bunuel, giornalista di National Geographic Channel; Alessandro Giannì, di Greenpeace; Alberto Luca Recchi, fotografo e scrittore; Fulco Pratesi, presidente Wwf; Stefano Angelini,  responsabile Servizi educativi dell’Acquario di Genova;   Gianluca Comin, capo relazioni esterne Enel; Giuliano Giubilei, vicedirettore Tg3; Massimo Gaggi vicedirettore del Corriere della Sera, Luca De Biase, responsabile di  Nòva24-Il Sole 24 Ore e Marco Ricotti, docente di ingegneria energetica al Politecnico di Milano.
Sarah Varetto, invece, all’interno di Sky Tg24 Economia, in onda il 22 aprile alle 18.35, tratta i temi della ‘green economy’, interrogandosi se il sistema produttivo si sta adeguando agli standard richiesti per limitare l’inquinamento del pianeta.
Uno degli appuntamenti di maggior interesse è con Zona Severgnini, in onda venerdì 23 alle 20.30, che ospita Al Gore, la personalità che a livello internazionale si sta più battendo per diffondere una cultura ecologica condivisa.
Sul servizio active, infine, sarà disponibile una finestra monografica che raccoglierà tutto quanto proposto dal canale nel corso delle tre giornate e la diretta integrale del concerto previsto a Roma il 22 aprile, alle 19.30, al Circo Massimo.

Sky Cinema
Sky Cinema rende omaggio all’evento celebrato in tutto il mondo attraverso una speciale programmazione dedicata, con lo scopo di accrescere la consapevolezza del problema e sensibilizzare gli individui, facendo leva sul grande potere delle immagini di arrivare alle coscienze e far scoprire le ragioni ma anche le soluzioni di un dramma globale.
Su Sky Cinema 1 e 1 HD si celebra la 40° edizione della Giornata Mondiale della Terra con un imperdibile appuntamento in prima tv in onda alle 21,00: Earth – La nostra terra, l’acclamato docu-film firmato Disney Nature che racconta attraverso gli occhi di tre "amici animali" il fantastico viaggio del Sole verso sud, partendo nell’inverno artico, in direzione dell’Antartide.
Ma la programmazione dedicata all’Earth Day avrà inizio dal primo pomeriggio con Profondo Blu (ore 14,45) un documentario che ha come protagonista l’oceano, tra delfini che cavalcano le onde e profondità popolate da strane creature.
Segue alle ore 16,20 Genesis, un documentario a forma di favola che narra la storia del cosmo, dal Big Bang fino alla nascita della vita organica. Alle ore 17,45 sarà in onda Microcosmos – Il popolo dell’erba, un suggestivo filmato ambientato in un prato popolato da formiche, lumache e cavallette e dedicato al mondo sconosciuto dell’infinitamente piccolo.
Gli uccelli sono i protagonisti degli altri due speciali appuntamenti, Il Popolo migratore in onda alle 19,05 e La marcia dei pinguini alle ore 22,40.

Sky Uno
Anche Sky Uno (canale 109) dedica la sua programmazione a questa speciale giornata proponendo due documentari: alle 14,50 la divertente docu-inchiesta Riscaldamento globale – Hollywood salverà il pianeta? in cui star, produttori e registi di Hollywood raccontano il loro impegno ecologista. Leonardo Di Caprio, Peter Fonda, la “pasionaria” Daryl Hannah, Robert Redford, Arnold Schwarzenegger e molti altri volti celebri risponderanno a più di una domanda irriverente su quanto c’è di vero e quanto di calcolato nel marketing della loro riconversione ecologica.
E alle 15,50 il documentario sull’emergenza ambientale dal titolo Green – Un pianeta da amare in cui le interviste ai protagonisti del G8 Ambiente realizzate da Gabriella Carlucci illustrano la realtà italiana e internazionale in questo campo, oltre a spiegare come ciascuno di noi può dare il suo contributo per la salvaguardia del pianeta, rispettando l’ambiente per un futuro più verde. Infine a partire dalle 00,50 in programma una maratona della serie Wasted, interamente dedicata a spiegare come migliorare il metodo di smaltimento dei rifiuti domestici.

Cielo/Nat Geo Music
E’ il concerto per l’Earth Day 2010 il primo evento in diretta trasmesso da Cielo, il canale in chiaro di News Corporation Station Europe che offre il meglio dei programmi di intrattenimento italiani ed internazionali e l’informazione di SkyTg24, visibile sul digitale terrestre (canale 10) e Sky (canale 129).
Giunto alla terza edizione, Nat Geo Music Live è il grande concerto gratuito che Nat Geo Music (canale 710 di Sky) organizza come ogni anno a Roma, questa volta al Circo Massimo il 22 aprile 2010 in occasione della Giornata Mondiale della Terra e ideato per sensibilizzare rispetto al corretto utilizzo delle risorse energetiche per la salvaguardia del pianeta.
Quest’anno oltre alla trasmissione su Nat Geo Music (canale 710) anche il pubblico di Cielo potrà seguire il concerto in diretta a partire dalle 20, con la conduzione di Filippa Lagerback. L’ex modella svedese guiderà gli spettatori del canale dalla postazione di Cielo situata al Circo Massimo alla scoperta del connubio tra musica e ambiente e, con il contributo di alcuni ospiti, potrà raccontare le iniziative che possono essere intraprese a favore della riduzione dell’impatto ambientale e della limitazione dell’inquinamento.

Nickelodeon
Nickelodeon (Sky 604) dedicherà la sua programmazione serale al tema dell’ecologia. In occasione dell’Earth Day, il canale a target ragazzi di Mtv Italia trasmetterà gli episodi a tema ambiente di Spongebob, iCarly e True Jackson. La messa in onda avrà inizio alle 19.45 con l’episodio ‘La protesta di Spongebob’ e terminerà alle 21 con un’iniziativa lanciata da Nickelodeon ai suoi spettatori di tutto il mondo: un invito a spegnere la luce per un minuto in nome del risparmio energetico.

Yacht & Sail
Yacht & Sail (canale 430 di SKY) trasmetterà alle 21.55 "The Last Continent", acclamato documentario che racconta i 430 giorni del gruppo composto da scienziati, esploratori e cineasti che, a bordo di un veliero, navigano lungo i ghiacci per studiare da vicino gli effetti del surriscaldamento del clima. Il team Sedna IV, guidato dal biologo e regista Jean Lemire, si spinge con coraggio e determinazione in quei luoghi dove il nostro pianeta risulta essere più vulnerabile, tanto da conquistarsi il soprannome di “ultimo continente”: l’Artico.

Loading...

Vi consigliamo anche