0 Shares 18 Views
00:00:00
16 Dec

Elezioni Usa 2012: come seguirle in diretta in televisione

dgmag - 6 novembre 2012
6 novembre 2012
18 Views

E' arrivato il momento per il mondo intero di scoprire chi sarà il nuovo Presidente degli Stati Uniti dopo Barack Obama e se Mitt Romney, candidato antagonista proprio del Presidente uscente, sarà in grado di fare presa sull'elettorato americano guadagnandosi la Casa Bianca.

Ed è tempo di Election Night, la maratona elettorale che impegnerà praticamente tutti i canali televisivi italiani per vivere da vicino le ultimissime fasi delle elezioni presidenziali Usa 2012 e scoprire in diretta chi sarà il 45esimo Presidente degli Stati Uniti.

Rai 1 si presenta all'appuntamento con Bruno Vespa e il suo Porta a Porta – Speciale Elezioni Americane in diretta dalle 23.15 per circa 6 ore con ospiti e inviati dagli Stati Uniti e in special modo dai comitati elettorali di Obama e di Romney.

Su Rai 2 alle 22.40 Giovanni Minoli presenta una puntata speciale di La storia siamo noi dedicata a Barack Obama mentre su Rai 3 a Ballarò in prima serata vengono fornite informazioni sulla situazione elettorale ma non ci si concentra solo su queste lasciando spazio a Speciale Tg3 Linea Notte che segue l'evento da mezzanotte al mattino del 7 novembre.

La7 inizia il suo speciale alle 23 con il documentario che ripercorre la campagna elettorale per le Presidenziali Americane seguito da Speciale TgLa7 – La notte Americana, Obama – Romney condotto da Enrico Mentana a partire dalle 23.55 e in diretta fin quando non verrà pronunciato il nome del vincitore.

Su Sky Tg24 l'appuntamento con la notte elettorale parte alle 22 ma in realtà per tutta la giornata di oggi è possibile seguire lo svolgimento delle elezioni durante i Tg.

Le prime proiezioni saranno disponibili alle 19 di oggi ovvero alla chiusura dei seggi in Virginia che, essendo uno degli Stati che portano in Congresso ben 13 Grandi Elettori, potrebbe dare la vittoria a Obama o a Romney e potrebbe fare la differenza in special modo per quel che riguarda il Presidente uscente che se risultasse vincente in questo Stato avrebbe al 90% la vittoria in mano; al contrario se Romney vincesse in Ohio, da dove le prime proiezioni arriveranno intorno alle 19.30, sarebbe Obama ad avere difficoltà.

Per avere maggiori informazioni sul funzionamento delle Elezioni americane vi invitiamo a leggere il pezzo del Messaggero.

Loading...

Vi consigliamo anche