Eli Stone, su Fox da stasera

A partire da stasera ogni venerdì alle 21, Fox propone Eli Stone, una nuova serie in prima visione assoluta in Italia con ambientazione legale dalle forti influenze spirituali.

La serie racconta le vicende di Eli Stone (Jonny Lee Miller), avvocato di successo in uno degli studi principali di San Francisco, che dopo aver sperimentato una serie di strane allucinazioni, compresa la visione della Popstar George Michael (che interpreta se stesso e compare nell’8° e 9° episodio), incomincia seriamente a preoccuparsi.

Le sue visioni, lungi dall’abbandonarlo, si intensificano ogni giorno di più fino a pregiudicare i suoi rapporti lavorativi e la sua vita privata; Eli chiede così consiglio a suo fratello Nathan (Matt Letscher), neurologo, che gli prescrive una serie di esami.

I primi referti non segnalano nulla di insolito o preoccupante così Eli, che continua a sentire della bellissima musica nel bel mezzo di riunioni d’affari e ad assistere a performance di George Micheal nel bel mezzo dei suoi momenti più intimi, decide di rivolgersi al dottor Chen (James Saito), agopunturista cinese; la cura prescritta e gli aghi di Chen risvegliano, improvvisamente, nella mente di Eli ricordi ormai sopiti della sua infanzia che lo inducono sempre di più ad aiutare i deboli a scegliere le cause da seguire con più attenzione.

Sconvolto ma convinto che tutto abbia un filo coduttore, Eli diventa un paladino del bene e utilizza il nuovo spirito nella professione e nella vita, nonostante l’opposizione del suo capo e futuro suocero Jordan Wethersby (Victor Gaber) e della sua fidanzata Taylor (Natasha Henstrige).

 
Ma le allucinazioni continuano e così in seguito ad un nuovo ciclo di esami più approfonditi Eli scopre la causa: un aneurisma cerebrale non operabile.

Molto simile, per quanto riguarda la formula utilizzata, a Ally McBeal e Boston Legal, Eli Stone pecca di superficialità in quanto nel raccontare in maniera lenta gli avvenimenti si perde nei meandri della storia risultando a tratti stucchevole e a tratti eccessivamente prevedibile; merita comunque la visione anche perchè le scene in cui appare George Michael e le scene con le visioni di Eli sono qualcosa di meraviglioso.

Di seguito il trailer di Eli Stone: