Emmy Awards 2008, tutti i vincitori

Sono state le serie televisive Mad Men e John Adams le grandi protagoniste degli Emmy Awards di quest’anno nel settore drammatico, insieme a 30 Rock, satira sul sistema televisivo americano che ha trionfato sul fronte della commedia.

Mad Men, ambientato nell’ambiente pubblicitario di New York nel periodo della rivoluzione sociale degli anni 60, è diventata la prima produzione di una tv via cavo (che non sia Hbo) a vincere un Emmy come miglior serie drammatica, stabilendo un primato.

John Adams, storia del secondo presidente americano in sette puntate, ha concluso la serata con 13 Emmy, il maggior numero mai raggiunto da una miniserie, e ha sorpassato il record di 11 stabilito nel 2004 da Angels in America, adattamento a cura di Hbo dall’opera teatrale vincitrice del Pulitzer.

30 Rock è stato incoronato per il secondo anno di seguito miglior serie comica, e ha portato al successo anche i suoi interpreti Tina Fey e Alec Baldwin, la prima nominata miglior attrice in una serie comica, il secondo miglior attore.

Sul fronte delle serie drammatiche, Glenn Close è risultata la miglior attrice per l’interpretazione di un avvocato nella serie Damages, mentre miglior attore è stato nominato Bryan Cranston per Breaking Bad.

Zeljko Ivanek è stato incoronato migliore attore drammatico non protagonista per Damages mentre l’analogo premio al femminile è andato a Dianne Wiest, psicologa in In Treatment; Jeremy Piven ha ottenuto il primo come attore brillante non protagonista per il suo ruolo di agente delle star in Entourage, serie tv che racconta il dietro le quinte di Hollywood.

La migliore attrice brillante non protagonista è Jean Smart per il suo ruolo di madre di una giovane donna affetta da amnesia in Samantha Chi?.

Paul Giamatti e Laura Linney con John Adams hanno vinto l’Emmy come migliori attori protagonisti di una miniserie; anche Tom Wilkinson di John Adams ha vinto l’Emmy come migliore attore non protagonista di una miniserie e l’analogo premio femminile è andato a Eileen Atkins per Cranford.

L’Emmy per il miglior film per la tv è andato a Recount, cronaca delle settimane che seguirono il voto per le presidenziali del 2000 e delle operazioni di conteggio dei voti in Florida.

L’elenco completo dei vincitori e delle serie premiate durante gli Emmy Awards 2008 è disponibile cliccando qui.