0 Shares 9 Views
00:00:00
11 Dec

Festival di Sanremo, Roberto Benigni ricatta la Rai?

LaRedazione
10 febbraio 2009
9 Views

La Stampa scrive che in cambio dell’ospitata non dovrà più essere replicatoRoberto Benigni sbarcherà al Festival di Sanremo, dopo le titubanze dovute ai suoi concomitanti impegni teatrali. Però ci andrà alle sue condizioni, favorite probabilmente dal suo agente Lucio Presta in comune con Paolo Bonolis, conduttore dell’edizione 2009.

Stando a quanto riporta oggi La Stampa, Benigni avrebbe imposto alla Rai di riavere in cambio in cambio l’esclusiva sui diritti per lo sfruttamento commerciale della propria immagine. Insomma, i filmati in possesso della tv pubblica non potranno più essere riproposti in replica, neanche come sketch di SuperVarietà, per tutelare l’artista dal rischio di sovraesposizione.

Ai piani alti, però, precisano che il quadro è meno drastico di come si prospetta: "di certo c’è solo che Benigni a Sanremo ci sarà. Anche perché ha chiesto solo una parte dei diritti e la sua richiesta non è condizionante per la sua partecipazione. Inoltre, il suo staff ha fatto sapere che, eventualmente, sono pronti a riacquistare anche quei diritti".

Che la tv di stato paghi un prezzo troppo alto per quella che alla fine sarà solo un’ospitata tra tante in una scaletta sempre più affollata? Da sempre, infatti, la televisione pubblica poggia la sua storia sulla tradizione delle teche Rai, che rappresentano la memoria del grande spettacolo italiano e ora saranno private di un suo grande mattatore.

Sempre il quotidiano La Stampa si interroga sul cachet sanremese che potrebbe ricevere il comico toscano. Per la sua partecipazione del 2005 a Rockpolitik, in cui duettò con Adriano Celentano, strappò un compenso di circa 450.000 euro. Oggi pare che la Rai abbia ridotto il cachet, vista la presenza più massiccia in video, proponendo una cifra che si aggira intorno ai 350.000 euro.

Vi consigliamo anche