0 Shares 10 Views
00:00:00
11 Dec

Fulvio De Giovanni – La Pupa e il Secchione 2

18 aprile 2010
10 Views

Età: 27
Luogo di nascita: Caserta
Vive a: Milano
Stato civile: celibe
Altezza: 175 cm
Peso: 67 kg
Studi effettuati: maturità scientifica. Laurea in ingegneria informatica.
Lavoro: Software Engineer, realizza software per telecomunicazioni ed il controllo del traffico aereo
Hobby e Sport: cucina e musica sono le sue passioni, soprattutto ama ascoltare gruppi ”underground”. Ha praticato tennis ed equitazione, ma sopratutto si dedica al jogging.

Perfezionista e presuntuoso  si diverte a prendere in giro le persone che dimostrano una cultura palesemente inferiore alla sua, per questo lo accusano di essere saccente..

I suoi genitori lo considerano un vero e proprio genio o qualcosa di simile ad uno scienziato pazzo. La sorella lo spinge ad avere una vita sociale, ma lui con gentilezza declina tutti gli invite, perché preferisce dedicarsi a cose meno frivole. La vita mondana non fa per lui, nonostante viva in una città dalla grande movida, come Milano. A differenza dei suoi coetanei non guarda la tv, non va in vacanza ad Ibiza, non compra l’ultimo modello di cellulare e non ama vestire seguendo la moda.

Definisce il suo modo di vivere semplice e: “mi bastano i  miei affetti per essere felice”.
Fulvio non riuscirebbe resistere senza il suo computer e il suo orologio, adora stare all’aria aperta, al mare e ascoltare la buona musica, preferibilmente underground. Ha imparato a suonare qualche strumento musicale seguendo le orme di uno zio. Proprio l’amore per la musica lo spinge lontano dalle discoteche in cui “si balla in maniera convulsa e non si possono neppure scambiare quattro chiacchiere”. Oltre al "pallino" per l’informatica ha coltivato anche un lato artistico: sin da piccolo, infatti, scriveva racconti e poesie.

Segnato dalla fine della storia con la sua prima vera fidanzata che si era innamorata di un altro, spera di potersi innamorare di nuovo, magari trovando una donna, certamente bella, ma che non usi la sensualità del proprio corpo per tornaconto personale: odia le donne sicure della propria bellezza. l caffè è la sua criptonite e la cucina un suo passatempo, non è uno chef, ma si diletta ad cimentarsi con ricette tradizionali.

Ha deciso di partecipare a “La pupa e il secchione” per mettersi in gioco, esorcizzare la paura del giudizio altrui e per comprendere fino a che punto uno stereotipo può essere convincente.

Vi consigliamo anche