Gene Gnocchi torna con Artù e Il Criticone

Tornerà in televisione il prossimo 18 settembre in seconda serata Artù, il programma condotto da Gene Gnocchi su Rai 2 che sarà affiancato da Elisabetta Canalis.

"L’anno scorso", dice Gnocchi, "ad Artù avevo quattro vallette, quest’anno ho preferito una sola partner, ma parlante. La Canalis non è la bellona che fa tappezzeria, è brava e spigliata, è molto vista ma non è ancora sfruttata: potrà portare il suo punto di vista nel dibattito, contribuire con le sue considerazioni. E sono pronto a scommettere che sarà una sorpresa".

"Elisabetta", dice Gene Gnocchi all’Ansa, "farà girare la ruota e l’ospite di turno dovrà affrontare il tema che viene fuori. In base alla prontezza e alla preparazione che avrà dimostrato, gli conferiremo, con un giudizio assolutamente discrezionale e insindacabile, la patente di persona adatta a un certo tipo di talk show, da La vita in diretta a Porta a Porta".

Da novembre Gene Gnocchi sarà impegnato anche con Il Criticone, la domenica mattina, nel corso del quale "più che parlare di libri o dare consigli di lettura in base a un cliché professorale e stucchevole, metteremo in primo piano la gente che scrive, visto che in questo Paese scrivono un po’ tutti. Proveremo a indagare nel sottobosco molto interessante di coloro che pubblicano a loro spese, organizzano circoli culturali o premi improbabili. Ci confronteremo con la gente che sale sul treno e leggeremo anche brani: e questo potrà produrre effetti involontariamente comici".