GF8: i concorrenti potranno votare alle elezioni

Grande Fratello ha comunicato ai concorrenti la caduta del Governo Prodi e che il 13 e il 14 aprile, periodo in cui alcuni di loro saranno ancora “reclusi” nella Casa di Cinecittà, si terranno le elezioni politiche; a ricevere la notizia in confessionale Gian Filippo e Lina, i quali hanno avuto disposizioni in conformità al regolamento che disciplina il periodo di campagna elettorale (dal 10 marzo all’11 aprile)  secondo le disposizioni dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Gli altri concorrenti, riuniti in salone, hanno poi appreso direttamente dalla voce di Gian Filippo quanto comunicato da Grande Fratello.

I ragazzi che, nelle date prestabilite per le elezioni, saranno ancora in gioco avranno la possibilità, derogando l’isolamento forzato, di esercitare il proprio diritto di voto.

Come accaduto nell’aprile del 2006, in occasione delle scorse elezioni politiche, i concorrenti potranno uscire dalla Casa di Cinecittà per raggiungere il proprio seggio elettorale, rigorosamente scortati, in modo da non avere alcun tipo di contatto con altre persone; nelle prossime ore i gieffini riceveranno il materiale necessario affinché possano informarsi sui programmi elettorali dei vari schieramenti politici.

Solo 4 volte il “mondo esterno” è entrato nella Casa del Grande Fratello: due volte per comunicare un lutto familiare a uno dei concorrenti (durante GF3 Fedro abbandonò il programma dopo aver saputo della morte della zia, mentre durante GF6 Fabiano decise di continuare il gioco nonostante la scomparsa del nonno); l’11 ottobre del 2001, è stato comunicato ai ragazzi l’inizio della guerra contro l’Afghanistan dopo l’attacco alle Torri Gemelle (che aveva fatto posticipare l’inizio del reality di una settimana, dal 14 al 21 settembre), e infine lo scorso anno, per informare  uno dei concorrenti, Raniero, dell’esistenza di un procedimento penale a suo carico. Il ragazzo, però, decise di continuare il gioco.