GF8: Mario difende la sua normalità

Ha vinto 500.000 euro, è diventato l’emblema dell’"uomo comune" e chissà se si prepara, come tutti i suoi predecessori, ad una poco brillante carriera nel mondo dello spettacolo nonostante abbia sempre dichiarato di non avere nulla a che vedere con il mondo dello star system.

Mario Ferretti, vincitore morale e fisico del Grande Fratello 8, si è lasciato intervistare qualche ora dopo l’uscita dalla Casa di Cinecittà e ha dichiarato che di aver vinto "perchè sono normale".

"La normalità, ormai, è diventata una cosa che quasi non si trova più. Tutti fanno i sofisticati. Io sono quello che sono: nudo e crudo, come mamma mi ha fatto e così voglio rimanere. Credo di aver vinto proprio perché all’interno della Casa ho fatto una vita normale, facendo tutto quello che si fa nella vita di gruppo, senza pensare alle telecamere, come se fossi in un campeggio con gli amici".

Mario si dice peraltro stupito per la vittoria: "non pensavo di avere questo risultato. So di essere stato un protagonista di Grande Fratello, ma nella Casa mi sentivo svantaggiato: tutti ballavano, cantavano e io mi sentivo un salame. Parlavo solo se avevo qualcosa da dire, e se qualcosa non mi stava bene non mi facevo problemi a dirlo. Mi sono messo in gioco, in tutto e per tutto, ma non mi pento di niente, neanche delle litigate".

Ma durante la finale, quando erano rimasti in gioco solo lui e l’amica Teresa, Mario dice di aver "capito che alla gente piaceva la semplicità e la genuinità. E’ stata una bella sfida, e sono contento di essere arrivato fino all’ultimo con lei, perché è una vera amica e le voglio bene".

E pensare che prima di entrare nella Casa Mario aveva non poche perplessità: "ho cercato di soffocarle e di mantenere la calma. Volevo dimostrare a me stesso che anche essendo una persona semplice me la posso cavare in ogni contesto. L’obiettivo era quello di uscire dalla Casa senza fare brutte figure, senza squalifiche e senza passare per un cafone. Penso di esserci riuscito".

A chi lo ha criticato per i suoi atteggiamenti piuttosto freddi Mario dice solo, con il suo accento umbro: "sono un uomo tutto d’un pezzo. Ci tengo tanto ai valori, all’amicizia, ma non mi commuovo facilmente. Le emozioni si vedono nelle grandi cose. In famiglia siamo abituati a pensare alle cose concrete, non alle smancerie. Forse non si vede tanto, ma sono contento di aver vinto, sono proprio felice, perché ho dimostrato che nella vita tutto si può fare e tutto si può ottenere, l’importante è volerlo".

La vittoria Mario la dedica alla mamma, come ha avuto modo di dire già durante la serata finale del Grande Fratello 8: "per 31 anni, fortunatamente e per il mio bene, mi ha sempre criticato. In tre mesi nella Casa ho constatato quanto fossero vere le cose che mi ha ripetuto in tutti questi anni".

Ma anche al figlio Gabriele, la persona a cui si è rivolto quando ha saputo di aver vinto e che lo ha accompagnato per tutti i 92 giorni nella Casa: "Gabriele è l’unica cosa buona che ho fatto fino a oggi, è un figlio fantastico. Devo ringraziarlo, perché è lui che mi ha fatto rimanere sempre con i piedi per terra".

Ma cosa ci farà, alla fine, con i 500.000 euro vinti al Grande Fratello? Innanzitutto Mario tiene a precisare che l’esperienza al Grande Fratello gli è servita "molto. Mi ha fatto capire quello che voglio nella vita e che è ora che cominci a costruire qualcosa di duraturo. Spero di fare un giusto uso della fortuna che ho avuto". Con i soldi ristrutturerà il suo casale di Montecchio (in provincia di Terni) e aprire un agriturismo "che tenga unita la famiglia e poi aiutare alcune persone che conosco. Ma preferisco non aggiungere altro".

Noi, arrivati a questo punto, ci auguriamo di non vedere Mario nelle giostrine televisive e che la sua normalità, quella che lui tanto fieramente sbandiera, resti tale, nonostante i 500.000 euro vinti e la notorietà acquisita.