Gianfranco Funari è morto

Si è spento a 76 anni, dopo una lunga malattia, Gianfranco Funari ricoverato da 5 mesi  all’ospedale San Raffaele di Milano per gravissimi problemi cardiaci e polmonari.

Nato nel mondo dello spettacolo come cabarettista (fu tra i ‘padri fondatori’ dello storico Derby Club), per poi diventare uno dei più innovativi e popolari conduttori e opinionisti televisivi, fino a tentare tra l’altro il lancio in politica con una candidatura a sindaco di Milano, Funari era stato costretto a uscire di scenda dalla malattia che andava sempre più aggravandosi.

Lo scorso anno era tornato in tv su Rai1 con Apocalipse Show che grazie al gusto per la provocazione del conduttore non aveva mancato di far discutere anche per gli ascolti non proprio lusinghieri.

Alla fine del 2005, in un’intervista Funari fece parlare di sé lanciando un appello in cui diceva di essere ormai prossimo alla morte e in cui invitava i giovani a non fumare: "ho cinque by pass, ragazzi, vi prego, non fumate. Non fumate!".

Un appello che aveva ripetuto con le lacrime agli occhi anche su Canale5, ospite di un’indimenticabile intervista di Paolo Bonolis a Il senso della vita, prima di tornare in tv da conduttore con il programma dello scorso anno su Raiuno.

A dare la notizia della morte è stata la moglie Morena Zapparoli Funari, milanese di 41 anni, che conviveva con Funari dal 1999 e lo aveva poi sposato nell’agosto del 2004.