0 Shares 9 Views
00:00:00
15 Dec

Giorgo Pasotti è David Copperfield su Rai 1

dgmag - 25 aprile 2009
25 aprile 2009
9 Views

David Copperfield è uno dei primi romanzi di Charles Dickens (1812-1870), che all’epoca della pubblicazione aveva 38 anni; come quasi tutti i lavori di Dickens il romanzo è stato pubblicato a puntate mensili su un giornale di proprietà dello scrittore  riscuotendo un successo enorme.

Molti elementi del romanzo si ispirano ad eventi legati alla vita dell’autore e per questo è stato da molti considerato l’autobiografia del grande scrittore ottocentesco; l’opera inoltre viene considerata una industrial novel, perché  riflette lo spaccato sociale della Rivoluzione Industriale, quando era molto diffuso lo sfruttamento delle donne e dei bambini nelle fabbriche.

David Copperfield ha avuto trasposizioni cinematografiche e televisive ottenendo sempre grandissimo successo.

Ora Raiuno ne propone stasera e domani una nuova versione, liberamente tratta dal capolavoro di Dickens, interpretata da Giorgio Pasotti, nei panni di David Copperfield, Maya Sansa, in quelli della dolce Agnes e Gianmarco Tognazzi del raccapricciante Uriah Heep.

Nel cast anche Stefano Dionisi, nel ruolo del crudele patrigno Edward Murdstone e un insolito Patrizio Roversi che interpreta Mr. Micawber. La regia è affidata al Ambrogio Lo Giudice.

David Copperfield è la storia di un giovane che, orfano di padre, dovrà vivere un’infanzia infelice, conoscere il dolore della perdita degli affetti più cari, attraversare mille difficoltà prima di trovare l’amore e la serenità.

Dotato di una genuina vena comica, Dickens è capace di fare appello anche al sentimentalismo ma è unica la sua capacità di ritrarre tipi umani pittoreschi, molti dei quali divenuti proverbiali.

Tutti personaggi che formano una galleria umana indimenticabile ed estremamente contemporanea, come il crudele patrigno Murdstone e la sua degna sorella, l’amorevole governante Peggotty, il compagno Steerforth, la spigolosa zia, il viscido Uriah Heep e il tragicomico Mr Micawber, vero gioiello della letteratura caricaturale.   

Ma Dickens fu anche uno dei primi romanzieri a comprendere la poesia d’una grande e sinistra metropoli moderna, che osserva e restituisce con piglio quasi cinematografico.

Loading...

Vi consigliamo anche