0 Shares 9 Views
00:00:00
17 Dec

Grande Fratello 10: Marco non piace più a nessuno

dgmag - 7 novembre 2009
7 novembre 2009
9 Views

Se fino ad oggi era stato Mauro a creare problemi di convivenza nella Casa del Grande Fratello 10, adesso lo stesso ruolo viene riservato al giovane Marco considerato fastidioso da molti concorrenti.

La prima a prendersela con Marco e con i suoi atteggiamenti è la siciliana Carmela, peraltro molto vicina al ragazzo al punto tale che le sue parole sembrano dettate dalla gelosia per via del riavvicinamento dello stesso con Carmen.

Carmela primagli dice di voler fare l’uomo pur essendo ancora un bambino e poi in Confessionale ci va giù pesante: "si sente molto uomo, ma più passano i giorni e più dimostra di non esserlo. Sicuramente avrà passato dei momenti che l’hanno fatto crescere, ma questo non significa che ha l’esperienza e la maturità per poter parlare in continuazione di sesso o comunque di fare battute di sesso a una donna di 32 anni. Deve rimanere comunque al suo posto".

Marco è criticato non solo per le sue battutine ma anche per il suo disordine e il suolassismo al punto che Davide, in Confessionale, dice: "è la maleducazione fatta persona. Per lui è tutto dovuto. Mettere i piedi sopra il tavolo, lasciare i cotton-fioc sporchi in giro, mettersi nel letto di qualcuno senza chiedere il permesso. E’ vero che non è la mia casa, il letto non l’ho comprato io, ma ci dormo io e voglio poter decidere che ci deve andare e chi non".

Massimo prende così Marco e cerca di spiegargli cosa succede: "fino ad oggi hai sbagliato, ma possimiamo buttare a mare tutto. Devi portare rispetto per le persone più grandi. Le tue cose le puoi buttare nell’armadio, ma che io debba trovare in giro la tua mutanda bagnata non va bene. Ogni giorno ti svegli due ore dopo gli altri mentre tutti si fanno in quattro per cucinare, lavare… Tutti siamo stati diciottenni… quando un mio amico di 26 anni mi veniva a dire una cosa, io l’ascoltavo e stavo muto".

A questo punto Marco, colpito, raduna gli altri e chiede loro scusa: "dall’inizio non ho mai fatto nulla perchè sono sempre stato abituato a essere riverito, forse anche perchè ho 18 anni. Ora io vi chiedo umilmente scusa. Io qui sono come sono a casa. E visto che mi sono sempre detto che in questa esperienza devo vincere delle mie paure, dei miei difetti mi impegnerò a farlo".

Avrà capito davvero la lezione?

Loading...

Vi consigliamo anche