0 Shares 8 Views
00:00:00
15 Dec

Grande Fratello 9, mettere online i video è reato

dgmag - 4 marzo 2009
4 marzo 2009
8 Views

Stop ai filmati del Grande Fratello 9 diffusi su Internet senza l’autorizzazione di Mediaset: lo ha stabilito il Tribunale di Milano, con ordinanza del 2 marzo 2009, a seguito di un procedimento di urgenza (ex art. 700) promosso da Rti contro Rcs.

Il Tribunale ha infatti ordinato a Rcs di interrompere immediatamente la diffusione su propri siti web di filmati dell’edizione in corso del reality show di Canale 5.

La decisione accoglie le richieste di Mediaset che lamentava la lesione dei propri diritti esclusivi sulla trasmissione e respinge invece le tesi di Rcs che si appellava al diritto di cronaca.

Il giudizio di urgenza promosso contro Rcs si inquadra nella più ampia strategia del gruppo Mediaset avviata la scorsa estate con l’azione di risarcimento danni contro YouTube e tesa a difendere il diritto di disporre in piena esclusiva di propri contenuti televisivi.

Immediata la replica del Corriere della Sera, direttamente interessato dalla cosa, con Marco Pratellesi che si chiede se sia "lecito riprodurre filmati televisivi sui siti web? E, al contrario, le televisioni possono mandare in onda filmati, foto e articoli ripresi dal web o dai quotidiani? Dove finisce il diritto di cronaca e di critica e quando, invece, si possono fare valere i diritti esclusivi di proprietà industriale e intellettuale?".

Pratellesi spiega che il giudice "ha respinto il ricorso per quanto riguarda il generico divieto di riprodurre immagini da trasmissioni Mediaset per le quali sussista un diritto di cronaca e di critica" e questo implica che sia stato "stabilito il diritto di utilizzare i frammenti video di trasmissioni televisive, quando questi siano al servizio del diritto di cronaca e di critica. Non è una brutta sentenza per chi fa informazione. Affatto".

Loading...

Vi consigliamo anche