Grande Fratello 9, provini intasati a Roma

Grande successo per la prima tappa degli open cast di Grande Fratello 9 con circa 2.500 persone che hanno sostenuto il provino durante le prime due giornate di casting a Roma: non solo ragazzi di Roma e del Lazio ma anche moltissimi provenienti da altre regioni soprattutto Sicilia, Campania e Umbria.

La grande affluenza ha reso necessario aprire una quarta sala oltre alle tre già previste dalla produzione del reality e i 1.000 numeri a disposizione sono terminati fin dalle prime ore del mattino, tanto che nel pomeriggio si è deciso di distribuirne altri.

Numerosi anche i ragazzi stranieri: boliviani, cubani, russi, rumeni e albanesi hanno fatto la fila fuori dall’ingresso di Cinecittà per assicurarsi il provino.

Studenti universitari ma anche commessi, barman, estetiste (in particolare ricostruttrici di unghie), ristoratori, elettricisti, idraulici, operatori di call center, operai sono state le più disparate le professioni rappresentate e non sono mancati disoccupati in cerca di lavoro.

L’età media dei partecipanti va dai 25 ai 30 anni anche se si è registrata la presenza di ultracinquantenni e di 18enni ancora studenti delle scuole superiori.

Molte le motivazioni che hanno spinto gli aspiranti concorrenti a presentarsi a Cinecittà: c’è  chi vuole "staccare la spina dalla realtà", chi ha sempre avuto il sogno di partecipare al Grande Fratello, chi spera di "dare una svolta alla propria vita", chi vorrebbe prendersi una "rivincita nei confronti della famiglia e degli amici", chi lo farebbe per la notorietà e per i soldi e chi anche solo per pronunciare la fatidica frase: "grazie a tutti quelli che mi hanno votato da casa".

Numerose le coppie di fidanzati, marito e moglie, fratello e sorella, padre e figlio, madre e figlia. Molti, però, anche quelli che non hanno messo a conoscenza il proprio partner di questa esperienza o chi lo ha fatto con il benestare del compagno convinto che tanto non verrà mai scelto.

Le tappe successive del casting saranno: Rimini, sabato 18 ottobre, presso “Hotel Polo” (Via A. Vespucci, 23), Napoli, venerdì 24 e sabato 25 ottobre, presso il “Tiberio Palace Hotel” (Via Carlo Di Tocco, 34), Brescia, sabato 8 novembre, presso Una Hotel (Viale Europa, 45), Palermo, venerdì 14 e sabato 15 novembre, presso il Jolly Hotel (Foro Italico, 22/b), Lecce, sabato 22 novembre, presso il Grand Hotel Tiziano (V.le Porta D’Europa) e Torino, sabato 29 novembre, presso Le Meridien (Via Nizza, 262).