0 Shares 14 Views
00:00:00
15 Dec

I più pagati della tv italiana

18 agosto 2009
14 Views

Kiefer Sutherland, l’agente Jack Bauer in 24, si porta a casa oltre 13 milioni di dollari (9,1 milioni di euro) a stagione, circa 550.000 dollari (387.000 euro) per ogni episodio: è lui l’attore drammatico più pagato mentre tra i protagonisti di sitcom il più ricco è Charlie Sheen di Due uomini e mezzo (14,6 milioni di euro a stagione).

Lo scrive Tv Sorrisi e Canzoni in edicola oggi che ai guadagni delle star americane prova a paragonare quelli degli attori di casa nostra nonostante in Italia i cachet degli attori siano tenuti accuratamente nascosti.

"Rendere pubblici i cachet sarebbe una violazione della privacy", ha spiegato Francesca Antinori, agente di tanti attori italiani. "Forse negli Usa li rendono noti perché lì tv e cinema sono industrie mai messe in discussione. Da noi vige una consuetudine antica. Non si è mai saputo quanto guadagnassero Sordi o Mastroianni. Forse è pudore per qualche cifra blu".

Il primo nome a saltare fuori è quello di Luca Zingaretti, principe dei guadagni tv grazie alle imprese del suo Montalbano di cui parla il produttore Carlo Degli Esposti: "Luca prende tra i 200 e 300.000 euro a film. Un compenso quasi inferiore ad altri se si considera quanto renda Montalbano: a livello pubblicitario tra messe in onda e repliche la Rai ha guadagnato 150 milioni di euro. E poi ci sono anche attori italiani che costano più di lui”.

"In generale nel fissare i cachet degli attori vige la regola di mercato: quanto più mi fai incassare in termini di ascolti e pubblicità tanto più ti pago",
sintetizza l’agente Giancarlo De Simone.

Così i nomi dei Paperoni coincidono con quelli più amati dal pubblico, da Raoul Bova a Sabrina Ferilli, da Lino Banfi a Claudio Amendola. Per una miniserie di eccellenza una star può prendere oltre 400.000 euro.

"Discorso diverso per la lunga serialità: un attore medio è pagato sui 50 o 60.000 euro a puntata", conclude De Simone.

Loading...

Vi consigliamo anche