0 Shares 16 Views
00:00:00
14 Dec

Miss Italia passa a Mediaset e la polemica non si placa!

18 luglio 2013
16 Views

Patrizia Mirigliani non molla affatto! Dopo il due di picche ricevuto dalla Rai e gli applausi che sono seguiti da parte di Laura Boldrini che ha considerato “un passo avanti verso l’emancipazione femminile” la decisione di non mandare in onda le finali del concorso, ha iniziato le trattative con Mediaset per trasferire il programma e consentire la messa in onda delle 5 serate del concorso.

Ci sono state numerose polemiche, quella che sta facendo impazzire il web in questi giorni è il botta e risposta tra Fiorello e il ministro Boldrini. Per lo showman sul format si sta facendo troppa polemica: “Critiche snob, esagerazione ed ipocrisia prendersela con Miss Italia”. Sostiene che ci sono ben più cose gravi, come il femminicidio, che accanirsi contro un format che potrebbe essere calato negli ascolti, ma che rimane un semplice concorso di bellezza che nel suo oltre mezzo secolo di attività ha dato i natali a molte star del grande e piccolo schermo.

Invece, l’esclusiva degli incontri tra la patron Mirigliani e la Mediaset, ce l’ha avuta il settimanale Chi che ha spifferato non poche notizie riguardo la sorte del format: “Fitti colloqui nelle ultime settimane tra Patrizia Mirigliani e i responsabili di Mediaset. L’intento da entrambe le parti sarebbe quello di non far morire il programma Miss Italia (che è sempre stato trasmesso da Raiuno in prima serata), mantenendo invariato il format con cinque prime serate, finalissima compresa, e cercando nel frattempo un forte sponsor, che possa garantire i ricavi necessari per coprire le spese di una delle kermesse più antiche d’Italia”.

Ci sono quindi dei paletti importanti da superare prima che l’avversaria Rai decida di tentare il colpaccio degli ascolti: il primo è quello di trovare uno sponsor che copra gli investimenti per realizzare il programma, il secondo sarà quello di rivisitare lo stile dato che le serate non saranno più due o tre come lo erano in Rai, ma cinque e quindi il rischio del calo dello share è notevole.

Riuscirà Mirigliani nell’impresa di non far morire la creazione prima del padre?

 

Vi consigliamo anche