Josef Fritzl, il mostro di Amstetten su Italia 1

Amstetten, bassa Austria, 25.000 abitanti e un segreto orribile: Elizabeth scompare nell’agosto dell’84 ma in realtà non si è mai mossa da casa.

Il padre l’ha segregata in cantina, violentata ripetutamente, messa incinta per 6 volte.

Nessuno sapeva? Nessuno sospettava? E’ questa la domanda cui cercherà di rispondere lo Speciale Studio Aperto, dal titolo L’orco di Amstetten in onda mercoledì 7 maggio alle 23 su Italia 1.

Dentro il mondo di Elizabeth, nella doppia vita del padre mostro, con testimonianze, verbali, immagini inedite e  interviste, Speciale Studio aperto racconterà un viaggio nell’orrore, nei misteri di una storia che ha dell’impossibile.

"Warum", dicono gli austriaci? Perchè? Perchè nessuno ha mai notato nulla?

L’orco di Amstetten, su Italia 1, cercherà le risposte a questo nuovo e terribile fatto di cronaca che ha stravolto un’intera nazione, riportando alla memoria il caso di Natascha Kampusch, la ragazza che era stata rinchiusa in uno scantinato alla periferia di Vienna per otto anni e mezzo fino alla fuga nell’agosto 2006.