La Talpa 3, anche Simona Salvemini eliminata

Simona Salvemini, appena entrata in gioco, è l’ennesima vittima della Talpa 3, la cui puntata settimanale è stata caratterizzata da litigi, crisi e isteria generale.

Si inizia ricordando la recente scomparsa di Miriam Makeba e si passa poi a raccontare cosa è successo in settimana: una vera e propria bufera di fango si è abbattutto in Sud Africa, portandosi dietro di tutto e lasciando detriti e pozzanghere ovunque. Subito la Perego annuncia ai concorrenti che resteranno una settimana in più in Africa, "visto il grande successo del programma".

Questione Melita: la ragazza, in forte crisi, è stata protagonista più volte di discussioni con Pasquale Laricchia e pare essere davvero entrata in un tunnel nero.

"Non mi è mai capitato di stare così male. Non puoi immaginare quanto stress si possa avere e non credevo quanto questo gioco sia difficile. Mi sono resa conto di non saper giocare. Ho conosciuto una nuova Melita", dice mentre dall’Italia la Perego le dice: "stai attraversando un periodi particolare della tua vita e lo dici anche nel tuo diario".

E poi via con la lettura, inutile e stucchevole, del presunto diario di Melita Toniolo (diventerà un libro?): "non ce la faccio e so che mia madre sta piangendo affinchè arrivi in finale. Non riesco mai a darle una soddisfazione e a darle qualcosa di cui farla sentire fiera. Ho messo l’anima in questo gioco e non voglio immischiare i miei genitori. Il mondo dello spettacolo coinvolge troppo la mia vita privata. Mi piacerebbe vincere. Ho chiesto di non far intervenire mia madre in studio per evitare che i miei sbagli immischino loro". Melita riceve poi una sorpresa parlando con la mamma Dina, che le dice: "sei fortissima, ti stimo tantissimo e ti voglio bene". E un mazzo di fuori da uno sconosciuto.

Karina Cascella non è la sospettata del pubblico nella classifica provvisoria che vede sospettati al secondo posto Clemente Russo e al primo Franco Trentalance; nella prova d’accesso tutti i concorrenti devono trasportare dei serpenti posti in una teca in un vaso situato a pochi metri di distanza utilizzando la bocca. La prova, nonostante le difficoltà, viene superata.

Per quanto riguarda la Grande Prova, i concorrenti devono affrontare due manche della durata di 6 minuti ciascuna; nella prima tre di loro sono legati alle caviglie a testa in giù, fissati ad una carrucola che scorre su una corda e a turno devono percorrere un tragitto aiutandosi con le mani e prelevare da una vasca dei massi usando i denti. Il peso delle pietre parte da 3kg e arriva a 10kg. Nella seconda manche gli altri tre concorrenti sono legati dalle spalle ad un peso di 80kg collegato ad un binario e ad una corda; a turno, mentre gli altri fanno forza per avvicinarsi al punto stabilito, ognuno di loro deve recuperare una pietra. La prova è superata se si riescono a recuperare 50 massi. In palio 15.000 euro. Melita ha un crampo, Karina sviene e viene portata in infermeria ma si riprende subito; prova non superata.

La notte della Talpa regala l’immunità dalla nomination del gruppo a Karina; i concorrenti hanno dovuto affrontare una sorta di gara di ballo e a rimanere in gara sono Franco Trentalance e Karina Cascella ma Trentalance, cadendo dalla pedana, permette alla Cascella di vincere.

Pasquale viene tentato dagli autori; Paola Perego gli spiega che rinunciando a 20.000 euro potrà conoscere il nome della Talpa, Pasquale accetta e fa perdere al gruppo il denaro, ma all’interno della busta non c’è il nome del "traditore". "Ti abbiamo messo alla prova sai che non è lecito sapere il nome della Talpa. Hai tradito il gruppo", trova scritto Laricchia che, quando rientra in studio, deve affrontare l’ira dei compagni ma riesce subito a recuperare i soldi battendo un guerriero zulu in combattimento.

Karina Cascella è ancora il sospettato del pubblico mentre la sospettata del gruppo è Simona Salvemini; l’esito del test viene messo da parte fino alla fine del televoto aperto per stabilire se il pubblico da casa vuole "salvare il concorrente che sta per essere eliminato". Il pubblico, con il 62%, dice no e la Salvemini, per una risposta di differenza, viene mandata a casa. Karina non può tornare in capanna zulu per l’ennesima volta e così manda in isolamento Melita Toniolo.