0 Shares 12 Views
00:00:00
15 Dec

La Tribù Missione India, i compensi dei concorrenti

dgmag - 21 agosto 2009
21 agosto 2009
12 Views

A meno di un mese dall’inizio, il quotidiano Libero ha pubblicato un interessante articolo in cui ha messo in piazza gli affari economici dei "vip" che parteciperanno al reality La Tribù svelandone i compensi.

Il cachet più basso spetta ai due animali da reality Siria De Fazio e Vittorio Marcelli che, reduci dall’ultimo Grande Fratello, intascheranno rispettivamente 3000 euro per partecipare a La Tribù della Perego.

Più alto il cachet di Elenoire Casalegno, che ha accettato 20.000 euro pur di partire per l’India; 15.000 per Matteo Cambi, 10.000 euro a puntata per Eleonora Brigliadori, Susanna Messaggio e Nina Moric (la quale peraltro potrebbe essere sostituita da Sara Varone).

Strana scelta quella di Fabio Fulco che pare non aver preteso nulla a livello economico ma di poter essere ingaggiato per una fiction Mediaset; a causa di un infortunio dovrà rinunciare al reality Andrew Howe, il campione italiano di salto in lungo.

Più ingente il compenso di Emanuele Filiberto di Savoia che ha chiuso un contratto annuale per Mediaset di 250.000 euro che comprende anche la partecipazione come opinionista a Domenica Cinque e Pomeriggio Cinque.

Ciò che cambia ne La Tribù è la scelta della Triangle di modificare la gestione dei compensi così come pattuita finora negli altri reality: se i concorrenti resteranno in gioco prenderanno il compenso pattuito in sede contrattuale, se verranno eliminati dal televoto prenderanno la metà di quanto pattuito garantendo la loro presenza in studio e se decideranno invece di andarsene non avranno diritto a nulla.

Lo scopo, neanche a dirlo, è evitare fughe di massa come successo lo scorso anno all’Isola dei famosi ma anche alzate di testa come alla Fattoria; e siamo certi che a fronte di un guadagno, nessuno dei "vip" deciderà di scappare dall’India.

Loading...

Vi consigliamo anche