0 Shares 9 Views
00:00:00
18 Dec

La tv che vorremmo: meno reality e più documentari

dgmag - 7 gennaio 2010
7 gennaio 2010
9 Views

Gli italiani sembrano avere le idee davvero chiare circa cosa vorrebbero vedere in tv in questo 2010 e cosa invece declasserebbero, almeno stando a Comunicazione Perbene che ne ha testato gusti e preferenze.

Gli italiani sognano il ritorno del varietà e degli one man show (78%), oltre a documentari e programmi che uniscano divertimento e contenuti (61%), ma anche quiz e gare che premino chi studia e che arricchiscano gli spettatori (49%)

Litigi e risse mediatiche sono giudicate ormai insopportabili dal 71% di coloro che hanno inviato la mail; troppe anche le parolacce e le grida (bocciate e considerate oltre ogni limite accettabile dal 64%), seguite dai gestacci e dai gesti di prevaricazione (57%) e dalle sfuriate e dagli "attacchi isterici" (52%).

Da abolire anche tutti quei programmi che esaltano e propongono come modelli vincenti la mediocrità e l’ignoranza (49%), dove per vincere vale di più il non saper fare nulla (38%) e dove vengono esaltate la prepotenza e l’intolleranza verso chi non la pensa allo stesso modo (35%).

parlando di tipologie di programmi che dovrebbero ricevere il cartellino rosso oltre ai reality (65%), sia quelli che vedono come protagonisti persone normali sia quelli che hanno come protagonisti dei vip, giudicati dal 78% ancora più pericolosi, anche i quiz che regalano cifre astronomiche (57%), senza che le capacità contino qualcosa ma dove a vincere è solo la fortuna, giudicati diseducativi (48%).

Da ridurre anche le trasmissioni sportive che prevedono dibattiti continui ed opinionisti che si scontrano e si coprono di improperi (49%), oltre a scaldare gli animi (31%) e offendere chi non tifa per quella determinata squadra, fanno considerare normale il prevaricare chi la pensa diversamente (28%). Da ripensare anche talk show e programmi di approfondimento.

C’è chi vorrebbe che fossero rivisti anche i telegiornali (28%) dando meno spazio a litigi e risse come quelle tra i politici che hanno dominato negli ultimi mesi.

Il 78% sogna il ritorno di grandi one man show con Fiorello (69%), la Carrà (36%) o Celentano (29%) ma anche il debutto in questo genere di personaggi come Gerry Scotti (56%) o Benigni (52%).

Piu’ spazio anche per documentari (68%) e docu-fiction, ovvero trasmissioni che uniscano il divertimento con la crescita culturale di chi li guarda (61%). In questo caso i personaggi che indicano con maggior forza non potevano che essere capeggiati dagli Angela (saldamente al primo e al secondo posto per il 72% e per il 63%), seguiti dal volto di Pianeta Mare, Tessa Gelisio (59%), da Valerio Massimo Manfredi di La7 (44%) e da Mario Tozzi (38%). E i quiz? Restano un programma amatissimo, ma il 49% li vorrebbe ben diversi da quelli attuali, dove le capacità dei concorrenti sembrano "inutili" nella dinamica del gioco. Basta insomma con i quiz modello reality .

Loading...

Vi consigliamo anche