Lucignolo in prima serata, Il Moige dice no

Il Moige, Movimento Italiano Genitori, dice no alla messa in onda di Lucignolo nella prima serata di Italia 1, prevista dal 2 giugno.

"Questa scelta da parte di Italia 1 non ci piace per niente", ha affermato Elisabetta Scala, Responsabile Osservatorio media del Moige-Movimento Italiano Genitori. "Già negli anni passati abbiamo ricevuto centinaia e centinaia di proteste, molte proprio da parte dei più giovani, che non si sentivano rappresentati dalle inchieste sulla droga, sul sesso, sul vuoto e sulla violenza nelle quali emergevano un tono ed un modo di raccontare che spesso sembravano una spudorata e impunita promozione di tutti i mali o le deviazioni peggiori che possono insidiare i giovani, piu’ che una condanna esplicita".

"Evidentemente", ha aggiunto Scala, "la rete che si rivolge in maniera privilegiata ai giovani non sa interpretare i loro reali interessi e valori. Ora il programma viene riproposto, con preannunciate novità, ma con contenuti gia’ resi noti che vanno dalla Diavolita al maestro di seduzione fino alle Luci’s angels ed alla gara per eleggere chi sarà la protagonista del prossimo calendario, e per di più tutto questo avviene in prima serata. Ricordiamo che la messa in onda di immagini tratte da Lucignolo in fascia protetta ha già comportato per la trasmissione ospitante sanzioni da parte del Comitato per l’applicazione del Codice di autoregolamentazione Tv e minori, nel caso delle baby gangs, delle notti trasgressive e del sesso a pagamento. Per questo, chiediamo da subito lo spostamento del programma dalla fascia protetta, prima di rivedere un film già visto".