0 Shares 7 Views 1 Comments
00:00:00
11 Dec

Mammoni su Italia 1, i concorrenti e le mamme criticati dopo la prima puntata

6 giugno 2012
7 Views 1

E' andata in onda ieri sera ma già sta facendo discutere Mammoni, la nuova trash-trasmissione di Italia 1 in cui un nutrito gruppo di mamme si mette a disposizione dei figli scegliendo la compagna che dovrà accompagnarli all'altare.

Mammoni – Chi vuole sposare mio figlio? dura sei puntate e funziona come una sorta di docufiction in cui vengono mostrati attimi di vita pubblica e privata dei contendenti, tutti ragazzi/uomini che non trovano il modo di lasciare casa e mettere da parte la mamma.

I mammoni protagonisti della trasmissione sono Dario, broker milanese di 31 anni; Marco, studente fuori corso di Economia Aziendale; Simone, modello milanese di 28 anni; Antonio, imprenditore barese di 46 anni e Pierpaolo, ballerino professionista di 34 anni dichiaratamente gay.

I concorrenti sono accompagnati dalle rispettive mamme e in pieno stile Uomini e Donne sono chiamati a valutare delle pretendenti che potrebbero allontanarli proprio dal nido materno per cui ogni settimana ne viene eliminata almeno una in modo da arrivare alla puntata finale con (quasi) tutti i giusti accoppiamenti.

La prima puntata di Mammoni ha totalizzato l'8% di share contro il 17% di Ballarò il 17%, l'11% di Dr House e il 15% dello speciale su Massimo Troisi e a scendere in campo contro la trasmissione è stato subito il Codacons secondo cui la trasmissione non è altro che un modo per mostrare il lato più voyeuristico dei protagonisti che sembrano essere messi lì unicamente per appagare la loro voglia di apparire.

Considerata similissima a Tamarreide, Mammoni è definita un concentrato di trash e situazioni inverosimili ideata peraltro dalla stessa autrice di La Pupa e il Secchione e di Uman Take Control.

Gli scarsissimi ascolti, un format che a quanto pare non piace e le tante critiche potrebbero portare alla chiusura precoce di Mammoni che comunque, per ora, si candida ad essere una delle trasmissioni più inguardabili di questo inizio di estate, Codacons o non Codacons.

Vi consigliamo anche