0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

Masters of Sex: serie TV sul sesso british style

LaRedazione
23 ottobre 2013
7 Views

Le serie TV spesso scandagliano gli argomenti anche più piccanti ed insoliti, ma la nuova ‘Masters of Sex’, che ha esordito lo scorso ventinove settembre sul canale statunitense Showtime (la rete di ‘Dexter’, solo per citare una delle serie di grande successo già trasmesse) ha grandi ambizioni. Viene infatti ripercorsa la storia di William Masters e Virginia Johnson, studiosi britannici che negli anni sessanta si imposero come autentici pionieri della sessuologia.

Masters sarà interpretato da Michael Sheen, attore già conosciuto per aver interpretato Tony Blair in ‘The Queen’ ed il principe degli allenatori britannici, Brian Clough in ‘Il Maledetto United’. Virginia Johnson sarà invece un’intensa Lizzy Caplan.

I due studiosi pubblicarono un saggio che fece scalpore e andò incontro anche alla scure della censura negli anni sessanta, ma alla fine riuscì a diventare il primo serio lavoro a livello internazionale per comprendere i meccanismi della sessualità sia maschile che femminile. Masters e la Johnson studiarono le cause che portavano al raggiungimento del piacere, i meccanismi fisici dell’orgasmo e quelli psicologici, e per riuscirci studiarono oltre diecimila rapporti sessuali messi in atto da volontari, pur con le difficoltà dei tempi ed il naturale riserbo sul tema.

Nella serie viene anche analizzata a fondo la psicologia dei due personaggi, con Masters che soffriva di impotenza e viveva un rapporto burrascoso con la moglie, che veniva colpevolizzata delle sue mancanze, e la Johnson che invece rappresentava un modello di donna poco diffuso per l’epoca, sposata con due figli eppure pienamente consapevole del proprio corpo e della sua sessualità.

La serie ‘Masters of Sex’ mette dunque sotto i riflettori le pruriginose tematiche del sesso, raccontando però una storia realmente accaduta, che ha fornito un contributo decisivo per lo studio di questo tipo di problematiche alla comunità scientifica. Michael Sheen si è detto affascinato riguardo al ruolo di Masters, spiegando poi come la serie, pur essendo stata vietata ai minori, potrebbe rappresentare un ottimo spunto per gli adolescenti per capire a fondo i meccanismi dell’educazione sessuale.

Nella serie non mancheranno le scene piccanti, seppur sempre corredate da un’aura di scientificità (quelli di Masters e la Johnson erano pur sempre esperimenti) e naturalmente l’intreccio delle vicende non dimenticherà di raccontare la sfera più privata e nascosta del mondo del sesso, fra intrecci tra i protagonisti e situazioni a volte inaspettate, oltre alle difficoltà quotidiana che i due studiosi trovavano nell’organizzazione del loro lavoro.

 

Vi consigliamo anche