0 Shares 12 Views
00:00:00
15 Dec

Maurizio Costanzo torna in Rai dal 2010

17 luglio 2009
12 Views

Dopo i rumors dei mesi scorsi la notizia semra essere ufficiale, resa tale anche da un’intervista rilasciata da Maurizio Costanzo al Corriere della Sera: il conduttore torna in Rai.

Intervistato da Paolo Conti, Costanzo parla del suo progetto: "un pro­gramma a partire dal 2010. Sto stu­diando alcuni format e ne ho anche elaborato uno. Vorrei superare il talk show di costume, dato che i reality hanno fatto di persone sconosciute al­trettanti fenomeni. Penso a un pro­gramma che si chiami Ognuno ha la sua storia".

Collocazione "imma­gino una prima serata. In quanto alla rete, ovviamente deciderà l’azienda" e nessuna polemica in vista anche perchè, specifica Maurizio Costanzo, "credo di poter dare un contributo di esperienza. E non è un proprio un rientro… Per precisare: da tempo ho un contratto di consulenza con Rai 2 perPalco e Retropalco . Regi­stro in video 4 minuti diNote a margi­ne come commento a uno spettacolo di teatro. Gratuitamente. Per Radio 1 vado in onda da 2 anni e 4 mesi quat­tro volte a settimana conL’uomo della notte . Si è creata una community e l’editore Aliberti pubblicherà un libro di poesie scritte dagli ascoltatori".

Per quel che riguarda il compenso, "ho chiesto un trattamento legato ai livelli medi di mercato. Nulla di grande. Anzi. Voglio un ingresso tran­quillo, da professionista che ama il suo lavoro. Non ho mai parlato male della Rai. Ho sempre sostenuto che è una grande azienda. Ho affermato che ogni ritardo nelle nomine si tra­duce in un affaticamento delle reti e quindi di un rallentamento per il pro­dotto. Amo e difendo la Rai da sem­pre".

Chiusura definitiva per il Costanzo Show che andrà ancora in onda su Canale 5 "da settembre a tutto dicembre il mar­tedì e la domenica" ma che "è giusto" che si chiuda perchè "è diventato quasi impossibile ave­re personaggi veri".

Chiusura definitiva anche con Mediaset anche se Costanzo si dice certo che "se ci ripensassi, Pier Silvio Berlusconi sarebbe ben felice di tenermi a Media­set per altri sei anni" e un’eredità importante: "lascio comunque un presi­dio importante, mia moglie Maria De Filippi. Che resta la mia più im­portante creazione".

Loading...

Vi consigliamo anche