0 Shares 13 Views
00:00:00
11 Dec

Medicina Generale 2, 26 puntate in onda da stasera su Rai 1

1 dicembre 2009
13 Views

Ritorna da staserae su Raiuno Medicina Generale 2 con Nicole Grimaudo e Andrea Di Stefano.

Finalmente insieme, Anna Morelli, la protagonista, infermiera caposala, interpretata da Nicole Grimaudo, e il dottor Giacomo Pogliani, cardiologo, interpretato da Andrea Di Stefano, costruiscono giorno per giorno la loro felicità, sostenendosi a vicenda nelle scelte professionali e formando una famiglia unita e serena.

Anche se la loro unione sarà messa a dura prova da alcuni ostacoli, i due mostreranno la forza del sentimento che li lega raccontando così il lato più forte e coraggioso dell’amore.

Tredici serate, con due episodi ciascuna, in onda il martedì e il mercoledì, in cui la loro storia si alterna fra primo piano e sfondo, per lasciar posto a quelle di Angelo (Antonello Fassari), adesso caposala al Pronto Soccorso, di Bergamini (Roberto Citran), messo sotto tiro dalle minacce della Direzione Sanitaria, di Marco (Michele Alhaique), in procinto di sposarsi, di Olga (Francesca Reggiani) che, tramite una promozione si metterà in gioco, di Gabriella (Fabrizia Sacchi) a cui la vita gioca uno scherzo davvero pesante, ma che la farà rinascere e del tanto odiato dottor Sassi (Giampiero Judica), che si mostrerà capace di chiedere scusa, tutto sta capire se mentre lo fa è sincero.

Accanto a loro nuovi personaggi entreranno via via a far parte della storia: Letizia Conti, nuova dottoressa del reparto, bella e apparentemente imperturbabile e indipendente, che mostrerà nel corso delle puntate la sua fragilità e la sua paura di amare; Elia Lorenzi, medico d’urgenza, che dietro l’atteggiamento del conquistatore spudorato nasconde un dolore segreto e profondo; e Matteo Fontana, giovane specializzando con un sogno distrutto alle spalle, quello di diventare un campione, a cui è rimasta però la spinta a salvare vite umane.

Oltre alla vita del reparto ci saranno nuove storie ambientate nel Pronto Soccorso, dove l’urgenza dei casi rivela il lato più dinamico e rischioso della professione medica, offrendo uno sguardo curioso e divertito sui personaggi vari e a volte improbabili che invadono la sala d’attesa.

Vi consigliamo anche