0 Shares 7 Views
00:00:00
12 Dec

Michele Misseri a Matrix, il video dell’intervista

1 giugno 2011
7 Views

E’ stato scarcerato qualche giorno fa e subito Michele Misseri è apparso in televisione per raccontare la sua versione dei fatti per quel che riguarda la morte della nipote Sarah Scazzi.

Ad ospitarlo, in assenza di Pomeriggio Cinque che evidentemente ha dovuto limitarsi per via dell’orario di messa in onda, è stato Alessio Vinci in Matrix che gli ha dedicato l’intera puntata di ieri sera.

Misseri ha sostenuto di aver fatto tutto da solo perchè quel giorno, il 26 agosto 2010, si era innervosito e aveva scaricato tutto sulla nipote; per la morte ha scagionato completamente la figlia Sabrina e alla moglie Cosima e ha allo stesso modo negato di aver abusato della nipote sostenendo di aver dichiarato il falso per paura che se dopo l’autopsia si fosse scoperto la ragazza non era più vergine si sarebbe evitato lo scandalo.

Sostanzialmente Misseri si è addossato la colpa di tutto e ha anche spiegato, mimandoli, i gesti compiuti per uccidere la ragazza e per nascondere il cadavere; in realtà Misseri ha fornito, in neanche 12 mesi, ben 7 versioni della stessa storia che si escludono a vicenda mentre gli inquirenti hanno ricostruito tutta un’altra situazione che prevede la partecipazione diretta di Michele, Sabrina e Cosima Misseri all’omicidio della giovane Scazzi.

Queste le versioni fornite da Michele Misseri dopo l’arresto:

6 ottobre 2010: dice di aver ucciso io Sarah, averla stuprata e nascosta in garage. Qualche giorno prima dice di averla molestata;
7 ottobre 2010: dice che in garage Sarah gli ha toccato i fianchi e l’ha strozzata appena si è girata;
15 ottobre 2010: dice che è stata Sabrina ad aver costretto Sarah a entrare nel garage e la tenerla mentre lui le stringeva la corda al collo;
4 novembre 2010: dice che è stata Sabrina a strozzare Sarah a mani nude perchè era gelosa di Ivano. Dice di aver stuprato Sarah quando era già morta;
24 dicembre 2010: scrive due lettere in cui scagiona la figlia Sabrina;
23 marzo 2011: dice di aver strangolato Sarah nel garage con una corda perchè lo aveva sentito urlare e inveire contro il trattore che non partiva;
31 maggio 2011: dice di aver fatto tutto da solo e di giurarlo "sulle ossa di mia madre".

L’intervista completa di Michele Misseri è disponibile sul sito di Mediaset cliccando qui mentre di seguito riportiamo un estratto:

Vi consigliamo anche