Miss Italia 2008, conduce Carlo Conti

Dopo le magagne provocate dai capricci della coppia Goggi-Bongiorno, al timone della sessantottesima edizione di Miss Italia, il format torna alle origini per quanto concerne la sua conduzione.

Voci di corridoio additavano Simona Ventura o Antonella Clerici come possibili candidate all’ambita conduzione dell’edizione 2008 del concorso, ma tutto ciò è stato smentito lo scorso 16 Aprile.

E’ infatti uscita una nota dell’ufficio stampa di Miss Italia, che sostiene: "il direttore di Rai Uno, Fabrizio Del Noce e gli organizzatori di Miss Italia, Enzo e Patrizia Mirigliani, hanno sotenuto la necessità che, per la prima volta dall’inizio del concorso, le serate telelvisive di Miss Italia siano coordinate da un direttore artistico. Tale figura è stata individuata in Carlo Conti, al quale sarà anche proposto il ruolo di conduttore delle quattro puntate in programmazione".

Infatti, a Carlo conti non è stata offerta solo la conduzione del noto concorso di bellezza, ma anche la sua direzione artistica. Il conduttore pare aver lietamente acconsentito, dato il particolare affetto che nutre verso il format televisivo.

Patrizia Mirigliani ha recentemente dichiarato, a tal proposito: "la Rai ci ha proposto Carlo Conti e noi abbiamo accolto la proposta con gioia. Non è facile presentare un concorso di bellezza e Carlo è la persona adatta. Carlo è l’emblema di una televisione educata che piace agli italiani!".

Il simpatico conduttore toscano è legato ormai da una profonda amicizia con la famiglia Mirigliani. Ha iniziato a presentare il concorso anni fa ed è sempre rimasto fedele alla conduzione delle finali regionali del concorso in Toscana. Nonostante le dichiarazioni di Carlo, in merito alle quali, il conduttore definiva la conduzione del concorso un capitolo chiuso, crediamo certa la sua presenza sul palco del Palacotonella di Salsomaggiore.

Le finali del concorso si svolgeranno nella splendida città termale dal 13 al 16 settembre.

Il conduttore sarà una sicurezza, ma saprà il concorso rinnovarsi per attrarre maggiormente i telespettatori?