0 Shares 21 Views
00:00:00
14 Dec

Morte Mike Bongiorno: tormentoni e gaffe più famose

8 settembre 2009
21 Views

Mike Bongiorno si ricorderà sempre non solo per i suoi programmi televisivi e per la verve acquisita negli ultimi anni ma anche per i tormentoni che hanno scandito la sua carriera artistica rendendolo sempre e ovunque riconoscibile.

Famosissimma è la formula con la quale Bongiorno salutava il pubblico in apertura di trasmissione: "Allegria!".

Così come fu tormentone lo slogan che pronunciava nel celebre spot di una grappa: "Sempre più in alto".

Allo stesso modo, Mike divenne famoso anche per le sue "gaffe". Volontarie e non, lo hanno reso davvero un’icona.

Per esempio la storica battuta in realtà mai pronunciata sulla signora Longari: la concorrente del Rischiatutto sbagliò la risposta a una domanda e fu ripresa da Mike con un "ahi ahi ahi signora Longari, mi è caduta sull’uccello"

A lui è accaduto più di una volta di chiedere a una concorrente come sta suo marito e sentirsi rispondere dalla signora che è vedova.

Frequenti le allusioni sessuali: "Cos’è quella cosa lì che ti pende in mezzo alle gambe", detto a un concorrente con dei lacci ai pantaloni ma anche "Abbiamo Romina Power che ce la fa vedere" introducendo un filmato-

Chiese poi, in un’altra occasione, se il nome di una celebre canzone fosse "la Filanda, la Belinda o… la Bernarda", per poi correggersi e leggere bene quello che avevano scritto gli autori, "la Berlanda".

Ad una concorrente, invece, disse per incoraggiarla a buttare giù un oggetto tirando una pallina: "Signorina, se me lo tira giù vince 83 milioni… questa palla vale 83 milioni".

E ancora: "chi sarà questo signor Paoli Vi del quale non ho mai sentito parlare?", leggendo una domanda su Papa Paolo VI), "Pio ics" (leggendo il nome di Papa Pio X), "Lo so che sei dietro a quel bancone a farti i solitari" parlando al giudice Tortorella durante una puntata di La ruota della fortuna.

La forza e l’amore del pubblico per Mike Bongiorno è stato anche questo: poter riconoscere, pur nella sua differenza sociale, in un uomo importante i segni dell’uomo comune. Che si abbassa al livello di chi lo guarda da casa. Per caso, per errore o per volontà.

Loading...

Vi consigliamo anche