0 Shares 9 Views
00:00:00
18 Dec

Pietro Taricone, spuntano programmi inediti

dgmag - 1 luglio 2010
1 luglio 2010
9 Views

La morte di Pietro Taricone continua a fare notizia e dopo le parole di Kasia Smutniak sono spuntati filmati inediti dell’attore che aveva registrato numeri zero di trasmissioni mai andate in onda.

Su tutti lo Storicone, un numero zero girato nel 2002 in cui Pietro Taricone era un barbiere che, insieme al professor Roberto Mancini, raccontava la storia ai ragazzi con il loro linguaggio.

A parlarne è stato l’autore Giovanni Benincasa che ha dichiarato che "all’epoca Pietro era molto acerbo ma aveva una grande abilità descrittiva. E maltrattava la storia" ma con il professore Pietro "studiò la Rivoluzione per due mesi".

Lo stesso autore ha rivelato che per Taricone era stato pensato anche un altro programma, Papalagi – L’uomo bianco "un programma scritto nel 2003, in cui Pietro faceva un viaggio dal Nord al Sud Italia con un vero samoano, raccontando com’era l’Italia. Una sorta di racconto italiano alla Vittorini".

Intanto la prossima primavera Pietro Taricone rivivrà in televisione nella fiction Una bella famiglia per Canale 5 che racconta la storia, in 12 episodi di 50 minuti ciascuno, di una famiglia napoletana in cui il fioraio Paolo Gambardella (Giampaolo Morelli) incontra la biologa Valentina Trevisol (Gaia Bermani Amaral). Paolo è un padre single di cinque figli che combatte con la sua ingombrante famiglia, cui si aggiungono i genitori Gaetano (Lello Arena) e Concetta (Marisa Laurito) e il fratello minore Antonio, interpretato da Pietro Taricone. Valentina ha una vita molto più ordinata: è la figlia del severo magistrato Italo (Marco Columbro), impegnato in un difficile processo contro il boss Tano Gambardella. Valentina sta per sposare l’avvocato Tommaso, interpretato da un altro ex Gf, Flavio Montrucchio, che è la copia conforme del padre. Carlo e Valentina si scontrano sul lungomare e, per uno strano scambio di persona, Gaetano Gambardella finisce in carcere, scambiato per il crudele don Tano.

Loading...

Vi consigliamo anche