Roma Fiction Festival- Dirty Sexy Money si racconta

Natalie Zea (Karen Darling, la sposa seriale), William Baldwin (Patrick Darling, il primogenito della famiglia) e Peter Krause (Nick George, l’avvocato idealista), i protagonisti della serie statunitense cult Dirty Sexy Money (DSM) percorrono l’orange carpet nella prima giornata di apertura del Roma Fiction Fest.

DSM (sporchi, attraenti quattrini in italiano) racconta della facoltosa famiglia Darling e della sua abilità di mischiarsi sempre con persone poco raccomandabili come immigrati clandestini, travestiti-prostitute e false spose assetate di soldi.

L’interrogativo che pervade tutta la prima serie composta da 10 episodi è: riuscirà questa famiglia simil Kennedy a tenersi fuori dalla portata dei tabloid e, soprattutto, non finire in prigione?

D: Cosa vi piace in DSM?

R N. Zea: Sono stata chiamata per il provino e fortunatamente sono stata scelta per interpretare Karen. Penso che questa serie sia brillante e controversa.

R W. Baldwin: Sono convinto che lo sceneggiatore Craig Wright sia come uno scenziato pazzo che riesce a trovare il giusto connubio tra il drama e la comedy.

D: Come viene percepito dal pubblico il messaggio politico e sociale contenuto in DSM?

R N. Zea: Penso che i fan dello show si concentrino più sullo svolgimento delle dinamiche personali dei membri della famiglia Darling, piuttosto che sul resto. I discorsi riguardanti la politica e la polemica contro i media sono come la glassa su una torta: sono di contorno, ma non sono la sostanza.

R W. Baldwin: Sono daccordo con Natalie. Sono i personaggi che tengono incollato lo spettatore allo schermo. I Darling sono un misto tra i Kennedy e Paris Hilton. Il tragicomico, l’umanità da loro rappresentata si fonde con gli aspetti politici e culturali dando origine a qualcosa di estremamente affascinante.

D: P. Krause, quale è la differenza tra i due personaggi da lei interpretati Nate Fisher in Six Feet Under e Nick George in DSM?

R: Nate Fisher voleva una vita normale, desiderava avere una vita vera. George invece deve decidere cosa fare della sua vita. Si innamora di Karen e quindi entra a far parte della famiglia Darling anche se non ha nessun legame di sangue con loro. Mi piace pensare che lui non abbia fatto il patto per cedere l’anima al diavolo, almeno per il momento.

D: N. Zoe, ci parli dell’abbigliamento di Karen.

R: Karen ha un abbigliamento molto glamour. Sia io che il mio personaggio amiamo la moda. I costumisti sono molto creativi perchè mischiano il vintage con le grandi e piccole marche per dar vita a capi sempre diversi e speciali.

 

Dirty Sexy Money, fenomeno seriale campione di ascolti, in Italia è trasmesso da Fox (Sky).