RomaFiction Fest, la fiction sbarca a Roma

E’ stata presentata la prima edizione del RomaFictionFest che si terrà a Roma e in alcune città del Lazio dal 2 al 7 luglio 2007 e che per la prima volta porterà a Roma il mondo della fiction, seriale e non.

Circa 3.000 ore di programmi, molti dei quali totalmente inediti, candidati da produttori e networks di tutto il mondo e pervenuti da febbraio a maggio, fra i quali sono state pre-selezionate 1.700 ore dal comitato esperti della direzione artistica composto da Marco Spagnoli (vicedirettore), Gaetano Stucchi, Italo Spinelli e dai loro collaboratori e sottoposte per la selezione finale al direttore artistico che ha prescelto per il programma finale 140 titoli: 8 per le anteprime assolute e altri 132 per tutte le altre sezioni, competitive e non, incluse le retrospettive. 29 sono le anteprime mondiali assolute.

Tra le serie proposte durante il RomaFiction Fest i nuovi episodi di Lost, i Soprano’s e Grey’s Anatomy ma anche L’Ultimo Padrino di Marco Risi, con Michele Placido nelle vesti del capo mafioso Bernando Provenzano, i Tudors e Caravaggio.

Il 2 luglio aprirà la carrelata di anteprime il tv movie Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu, di RaiFiction, con Claudio Santamaria nei panni dell’artista; il 4 luglio il Roma fiction fest si farà alfiere di una battaglia civile e democratica con la world première di Eine einzige tablette (Effetti collaterali), del tedesco Adolf Winkelmann sulla vicenda delle conseguenze provocate dall’assunzione da parte delle madri incinte del tranquillante talidomide per cui 10.000 bambini sono nati deformi.

Impegno anche nell’anteprima mondiale di O’ professore, di Maurizio Zaccaro, prodotta da Roberto Sessa per Mediaset, con Sergio Castellitto nei panni di un insegnante che lavora nel quartiere napoletano di Scampia; e ci sarà anche la world première de L’affaire Ben Barka di Jean-Pierre Sinapi, sul sequestro del leader democratico marocchino che rese critica la posizione del presidente francese Charles De Gaulle.

Tra le curiosità che faranno discutere c’è Popetown, la serie della Bbc costituita da dieci comicissimi e censuratissimi episodi che ruotano attorno alla vita quotidiana all’interno del Vaticano, e che andrà in onda in Italia su Jimmy; la serie sarà proiettata nell’ambito della rassegna omaggio alla British comedy.

I vincitori delle tre sezioni internazionali Tv Movies, Miniserie e Seriale, saranno presiedute da un esperto non italiano e composte ciascuna da trenta spettatori volontari prescelti per metà dal Roma Fiction Fest e per l’altra metà attraverso un bando di partecipazione lanciato da Tv Sorrisi e Canzoni; altra sezione competitiva è la selezione di sedici fiction italiane andate in onda da settembre 2006 a maggio 2007 che saranno giudicate da cinque critici non italiani indicati dalla Fipresci (Federazione mondiale della stampa cinematografica).

Tutte le proiezioni, in tutte le 13 sale cinematografiche coinvolte, saranno ad ingresso libero
ad eccezione di quelle nella Sala 1 dell’Adriano riservate alla stampa accreditata cui il pubblico non è ammesso; per accedere alle sale sarà necessario munirsi ai botteghini di biglietti omaggio con posto assegnato. Tutte le opere verranno proposte in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese.

Il programma completo del RomaFiction Fest è disponibile cliccando qui.