0 Shares 14 Views
00:00:00
12 Dec

Sky Classica più giovane con Fabio Fazio, Toni Servillo e Antonio Albanese

LaRedazione
9 ottobre 2013
14 Views

Come rendere una rete televisiva più giovane e avvincente? Semplice, arruolando come conduttori tre tra i più amati e giovanili conduttori del panorama televisivo italiano: si parla di Fabio Fazio, Toni Servillo e Antonio Albanese, che sono stati acquistati da Sky per poter fare ottimi ascolti.

Per Fabio Fazio quindi si tratta dell’ennesimo cambio di rete: dalla Rai a LA 7, per poi tornare a casa e approdare su Rai Tre col talk show “Che tempo che fa” ed ora su Sky, per condurre diversi programmi con sfondo musicale rappresenta una nuova esperienza per il conduttore, che dal calcio passò ai talk show ed ora ai programmi di musica classica.

Antonio Albanese si ritroverà assieme al suo amico Fazio nella conduzione di programmi su Sky: i due in passato hanno infatti collaborato nel talk show di Rai Tre, anche se il successo dell’attore comico ed imitatore è da ricercarsi nel periodo in cui partecipava ai programmi della Gialappa’s Band “Mai dire…” che all’epoca venivano trasmessi su Italia Uno.

Per Toni Servillo, nome d’arte di Marco Antonio Servillo, invece, si tratta di un vero e proprio debutto sul piccolo schermo come conduttore televisivo: l’attore infatti ha sempre lavorato per il teatro e per il grande cinema, apparendo in occasioni veramente rare nei vari programmi televisivi delle diversi reti.

Sky quindi fa tre acquisti veramente importanti per la televisione, che potrebbero permettere alla pay TV di ottenere nuovi telespettatori, sopratutto tra i più giovani, che ignorano completamente la musica classica, preferendo i nuovi generi alternativi ed innovativi che talvolta tendono a far perdere alla musica il suo valore originale.

Per Fabio Fazio il lavoro partirà già da domani: per l’occasione del bicentenario della morte di Giuseppe Verdi, Fazio, accompagnato da Riccardo Chailly, presenterà un programma, che andrà in onda alle ore venti e trenta e che ripercorrerà brevemente il rapporto che lega lo stesso Chailly ai teatri verdiani, con brevi aneddoti e racconti divertenti, il tutto in diretta dal Conservatorio di Milano.

Albanese invece dovrà ancora attendere prima di lavorare su Sky Classica: per lui infatti il tredici dicembre si prospetta come la giornata nella quale dovrà dirigere l’opera “Don Pasquale” dall’Arena di Verona, mentre per ora i piani riservati per Toni Servillo sono ancora del tutto sconosciuti, e bisognerà attendere per conoscere quale programma dovrà condurre.

 

Vi consigliamo anche