Stasera niente Mtv, torna Ambra Angiolini

Sei puntate nel corso delle quali si metterà alla prova come conduttrice di un programma diverso, in alcuni casi surreale e in alcuni casi stile revival: Ambra Angiolini dimostra di essere cresciuta e per questo dal 23 aprile prossimo su Mtv condurrà Stasera niente Mtv.

"Arrivo da Boncompagni, che è uno che sa come mettere in piedi un programma. Non rinnego nulla del mio passato, che è da onorare e non da nascondere", dice Ambra che aggiunge anche come Stasera niente Mtv è in realtà "é un atto di umiltà imbarazzante" per la scelta di aver condensato in sei puntate "tutto ciò che so fare".

Ambra si è dunque costruita su misura il suo spettacolo perchè "lo scopo non è fare un programma socialmente utile, ma passare un’ora lieta, come facevo da piccola davanti alla tv, con programmi che lasciavano un’aria di leggerezza di cui oggi si sente un gran bisogno".

Ambra reinventa così con ironia la leggerezza del varietà con macchiette che fanno il verso all’italiano medio e con comici come Omar Fantini che scherzano sulla diffusione televisiva dell’omosessualità e l’attore Alessandro Sampaoli, chiamato a ironizzare sui vj e la loro avversione per i congiuntivi; non a caso oltre a cantare e ballare con la parodia del Tuca tuca che chiuderà il programma, Ambra condurrà interviste surreali ironizzando sulle attese tipiche di alcuni quiz televisivi stile Il milionario, "dove aspetti 12 minuti solo per sentire una risposta" e sui "programmi da psicolabile che facevo, mettendomi a piangere quando entrava mia madre in studio".

Ambra mira dunque a un "divertimento demenziale, a una leggerezza anche forzata" e, in aggiunta a tutto ciò, una non sit com, Futurelle, che ironizza sui tic della società contemporanea in una famiglia italiana nel 2038.

Appuntamento dal 23 aprile prossimo su Mtv