1 Shares 10 Views 1 Comments
00:00:00
11 Dec

Studio 5: con Alfonso Signorini Canale 5 spegne 30 candeline!

3 luglio 2013
1 Shares 10 Views 1

Torna in campo il re dei salotti di Canale 5 Alfonso Signorini, che prosegue l’estate di novità che la rete sta proponendo in questi mesi. Dopo la chiusura di Jump!, ora è la volta di Studio 5, titolo che a molti risulterà familiare.

Quest’anno l’ammiraglia Mediaset compie 30 anni e ha deciso di festeggiare con i suoi telespettatori proponendo sei appuntamenti in prima serata con ospiti d’eccezione, tante interviste e filmati inediti per ripercorrere la storia dei suoi successi!

Perché proprio Studio 5? Vi rinfreschiamo la memoria: era il rotocalco televisivo andato in onda a fine anni ottanta e condotto da Marco Columbro e Lorella Cuccarini; seppure con scopo diverso, quello che vedremo stasera, sarà un format che replicherà lo stile del suo predecessore.

Signorini ha già svelato gli ospiti che apriranno la prima delle sei puntate. Sul palco ci sarà il grande ritorno di Fiorello che rilascerà un’intervista esclusiva in cui ricorderà il varietà che gli ha concesso l’inizio del suo successo: Karaoke; poi vedremo anche Gerry Scotti con le ex letterine di Passaparola, Valeria Marini, l’affascinante Marco Bocci che stupirà il pubblico con la sua band cantando Gianna di Rino Gaetano.

Lo spazio alla musica non si esaurisce con Bocci, infatti ospite della prima puntata sarà anche Max Pezzali.

E’ una rete vista ogni giorno da milioni di telespettatori in Italia e nel mondo, oltre che la più seguita dai giovani – ha dichiarato Signorini su TV Sorrisi e CanzoniE proprio i telespettatori più giovani, grazie al programma potranno vedere per la prima volta alcune tra le trasmissioni entrate nella storia della tv. Dal Maurizio Costanzo Show, a la Corrida a TeleMike, a Scherzi a parte fino al Grande Fratello e ai programmi di Maria De Filippi”.

Il conduttore è riuscito anche a convincere Enrico Mentana a tornare come ospite su Canale 5, dopo la burrascosa conclusione di Matrix, per raccontare la prima edizione del Tg5 andata in onda nel 1992.

Un viaggio indietro nel tempo, dunque, che mostrerà gli alti e i bassi dell’avversaria più temuta dalla Rai attraverso i ricordi di chi l’ha resa così famosa.

Lea Stazi

Vi consigliamo anche